Home Ambiente Pomezia, grossa perdita d’acqua allaga piazza e garage: Acea latitante

Pomezia, grossa perdita d’acqua allaga piazza e garage: Acea latitante

CONDIVIDI

In tempi di siccità, a chi importa se da quattro giorni una perdita di acqua potabile sta allagando una piazza, un’intero condominio e gli annessi garage?
Di certo non ad Acea, sollecitata decine e decine di volte ad intervenire a Pomezia, dove in Piazza Caduti dell’Arma dei Carabinieri da giovedì quella che sembra la rottura di un tubo sta provocando una fuoriuscita di acqua tale da aver allagato tutto il circondario.
“In Piazza Caduti dell’Arma dei Carabinieri – segnala un residente – in prossimità del muro confinante con il condominio di Via Cicerone 5, da 4 giorni una copiosa perdita d’acqua scorga allagando la suddetta piazza e i garage confinanti con il muro. Addirittura dal livello meno uno, adesso piove anche al livello meno due, nei garage sotterranei del condomino. Nonostante le varie segnalazioni fatte ad Acea, e ieri anche ai vigili urbani, nessun intervento di riparazione è stato fatto, con conseguente grave spreco dell’acqua e accumulo di danni per gli inquilini. Acea risponde che possono intervenire entro 72 ore dalla segnalazione: sabato, dopo svariate telefonate al numero verde fatte all’Acea dall’amministratore condominiale e dagli inquilini, una squadra di tecnici ha fatto un sopralluogo, per poi rispondere che non hanno una squadra disponibile ad intervenire per la riparazione!”
Ieri nel tardo pomeriggio la polizia locale di Pomezia ha fatto un sopralluogo, sollecitatindo nuovamente Acea per effettuare rapidamente l’intervento, non ancora avvenuto. Gli agenti hanno posizionato una “transenna” con il nastro bianco e rosso per evitare che qualcuno parcheggi impedendo l’intervento tanto agognato.
“L’ultima risposta dell’azienda che gestisce la fornitura d’acqua all’ennesimo nostro sollecito – specifica il cittadino – è stata che, visti i danni che sta causando tale perdita d’acqua ai garage, verrà preparato l’intervento, ma non si sa quando”.
E intanto l’acqua continua a sgorgare…

CONDIVIDI