Home La voce dei cittadini LA CARTA DELLA TERRA: CAMBIARE SI PUO’

LA CARTA DELLA TERRA: CAMBIARE SI PUO’

CONDIVIDI

Al via questa mattina presso la palestra del 1° circolo didattico “S.Giovanni Bosco” a Pomezia la cinque giorni dedicata a “I semi del cambiamento”, la Carta della terra e il potenziale umano. “Ognuno di noi si può muovere per portare il cambiamento. Ognuno di noi possiede in sé il seme del cambiamento. Coltiva questo seme, nutrilo con la tua creatività e tu stesso capirai quali passi intraprendere”. L’iniziativa organizzata dalla Soka Gakkai International SGI e dalla Earth Charter andrà avanti fino al 5 dicembre con diversi altri momenti a corredo.\n\nLa mostra, davanti alla quale questa mattina si sono soffermati molti giovanissimi studenti del nostro territorio e gli assessori Mirarchi, Caporaletti, Arciero e Martinelli, è composta da 17 pannelli fotografici e dal documentario della National Geographic “Una Rivoluzione Silenziosa”: raccontato da Meryl Streep, Kofi Annan, Klaus Toepfer, Wangari Maathai. La mostra è stata realizzata dalla Soka Gakkai Internazionale (www.sgi.com) in collaborazione con la Segreteria Internazionale della Carta della Terra (www.earthcharter.org).\n\nIl percorso fotografico racconta come in alcune parti del mondo molte persone, organizzandosi con volontà e creatività, abbiano inventato soluzioni semplici ed eccezionali per risolvere problematiche sociali e ambientali e migliorare il futuro nostro e dei nostri figli. Illustra inoltre i principi contenuti nella Carta della Terra, nata dall’appello lanciato nel 1987 dalla Commissione delle Nazioni Unite per l’ambiente e lo sviluppo sostenibile, e approvata a Parigi presso la sede dell’Unesco nel 2000.\n\nLa mostra sarà aperta al pubblico il sabato e la domenica dalle 9 alle 17 con visite guidate della durata circa di un’ora.\n\nEVENTI COLLATERALI\n\nIn occasione della mostra alcune Associazioni presenti sul territorio parteciperanno con proprie iniziative ispirate ai temi trattati:\n\n- L’Associazione Culturale Pleiadi presenta una Mostra d’Arte e Fotografia dall’1 al 5 dicembre, avente titolo: “PROSPETTIVE ALTERNATIVE”, Torre Civica, Piazza Indipendenza, Pomezia– Orario visite: h.10.00-12.00 / 16.00-20.00. Gli artisti partecipanti esprimono la loro sensibilità alla realtà globale contemporanea, nei suoi aspetti naturali ed antropici, cogliendone alcuni elementi di degrado ed invocando, in chiave estetica, la valorizzazione di importanti cambiamenti, attraverso l’innovazione sostenibile e la riscoperta di autentici valori di vita sociale\n\n- La Libreria Odradek e Le Officine Creative presentano “Winston la battaglia di un orso polare contri il riscaldamento globale”. Sabato 4 Dicembre ore 17.00, presso la libreria.\n\n- La scuola di danza Domus de Janas presenterà con gli allievi una performance ispirata ai contenuti della mostra. Domenica 5 Dicembre ore 17.00, presso la scuola Don Bosco.\n\n- L’Istituto d’Arte di Pomezia parteciperà con gli allievi della 5°B che realizzeranno un pannello decorativo sul tema “I semi del cambiamento.\n\n