Home Ambiente Pontina, massi sulla strada: auto che sbandano e ruote spaccate, paura e...

Pontina, massi sulla strada: auto che sbandano e ruote spaccate, paura e rabbia tra gli automobilisti


CONDIVIDI

Sassi e panico sulla Pontina. Non bastavano gli incidenti causati dal dissesto del manto stradale, dalla velocità di alcuni automobilisti o dalle distrazioni al volante: adesso il pericolo, sulla SR 148, arriva anche dai massi posizionati da qualche incosciente al centro della carreggiata.
È accaduto ieri sera, all’altezza del campo rom di Castel Romano, nella corsia in direzione Roma. Poco dopo le 21 molti di automobilisti hanno rischiato la vita per evitare un gruppo masso che si trovava al centro della carreggiata. Una decina di loro, però, complice il buio, ha preso in pieno il grande sasso, che ha provato lo sbandamento dei mezzi e, in alcuni casi, la foratura delle gomme.
Una delle vittime di questo sconsiderato atto è una Guardia Ecozoofila che racconta ai nostri microfoni la brutta avventura vissuta ieri sera.
“Verso le ore 21:00 stavo percorrendo la Pontina in direzione Roma, diretto verso l’aeroporto, dove dovevo recarmi per lavoro. Ad un tratto, giunto all’altezza di Castel Romano, di fronte al campo rom, ho sentito un botto tremendo. Dallo specchietto ho intravisto dei grossi massi, la mia macchina ha iniziato a sbandare paurosamente. Fortunatamente andavo piano, e sono riuscito a fermarmi nella corsia di uscita adiacente il campo nomadi. Accanto a me c’erano altre 8 vetture ferme, tutte con i cerchi delle ruote spaccati dal medesimo masso. Man mano che trascorrevano i minuti, mentre stavo sostituendo la gomma, ho visto arrivare altre vetture che si sono fermate sulla piazzola della pompa di benzina per il medesimo motivo: tutti con ruote o cerchioni spaccati. Sono riuscito a contare circa 15 mezzi in panne. Ho quindi provveduto ad avvisare la polizia Stradale che è intervenuta bloccando il traffico e rimuovendo il grosso masso per evitare altri impatti che potevano avere epiloghi più drammatici: penso infatti a quali potevano essere le conseguenze se a finire contro quel sasso fosse stata una moto o uno scooter… Noi automobilisti abbiamo fornito i nostri nominativi alla polizia, che ha provveduto a raccogliere le testimonianze di tutti”.
Uno degli automobilisti, come conferma la Polizia Stradale di Aprilia, ha richiesto l’intervento per sinistro, avvenuto proprio a causa del masso, mentre le altre sono solo segnalazioni, in attesa che anche gli altri automobilisti formalizzino la loro denuncia.
“Io – ha concluso la Guardia Ecozoofila – andrò a formalizzare la mia denuncia dai carabinieri di Pomezia quanto prima. È ora di mettere in sicurezza quel tratto di strada: lo scorso luglio un altro masso ha colpito il parabrezza di un automobilista, mentre chi si ferma a fare rifornimento di carburante negli orari di self service rischia la rapina. Ieri sera ho visto diverse persone aggirarsi tra il campo rom e la strada ma, grazie al fatto che è subito intervenuta la polizia e che noi eravamo in molti, non è accaduto nulla, ma la mia sensazione, condivisa anche dagli altri automobilisti in panne, è che si volesse provocare il danno per costringere le auto a fermarsi e poi derubare i malcapitati”.

CONDIVIDI






loading...