Home Aprilia Intervista a De Maio, la voce di Aprilia in Provincia

Intervista a De Maio, la voce di Aprilia in Provincia

CONDIVIDI

La Provincia  è stata sempre ad appannaggio della parte meridionale, le altre città devono  pari opportunità”

 

Il neo eletto consigliere provinciale Pasquale De Maio, già con delega all’assessorato dello Sport e Spettacolo del Comune di Aprilia, ci concede una intervista a caldo, a poche ore dalla sua elezione nel Consiglio della Provincia di Latina.

Consigliere, come si sente, ora con questo nuovo impegno di rilievo? “Innanzitutto desidero dire che questa elezione è il frutto della compattezza della maggioranza del nostro governo: lo dicono anche i numeri! Questo risultato mi inorgoglisce, sopratutto, a titolo personale perché significa aver avuto ancora il consenso non solo politico ma personale da parte dei consiglieri. Aumenta l’orgoglio pensando che lo stesso consenso è arrivato anche da parte dei colleghi di altre città della provincia. Questo, appunto, è motivo di orgoglio ma anche stimolo ad un impegno perché il lavoro sarà oggetto di continuo riscontro. E’ un impegno gravoso, ma sicuramente calcolato.”

Ora cosa accadrà? “Il Presidente della Provincia entro 20 giorni deve convocare per la programmazione del nuovo governo, dobbiamo buttare giù delle strategie su tutti quelli che sono i settori di competenza.”

La Provincia ha ridotto parecchio le sue azioni, ma Aprilia tra scuole e strade ha lavoro da dare ancora “Si, infatti, ma oltre a questo io penso che il raggio d’azione si debba ampliare pensando sopratutto all’ambiente, conoscendo il territorio: uno dei punti in cui la nostra amministrazione farà sentire forte la sua voce in Provincia. Ma non di meno anche la viabilità: la nostra è una provincia di 500mila abitanti, ma in estate arriva a 2 milioni, così si quadruplicano le presenze sul territorio dalla collina al mare, partendo dalle località come Sermoneta, Norma, Bassiano, che hanno un valore storico e turistico grandissimo, fino al mare che negli ultimi anni è stato rivalutato. Questo rientra appunto nella viabilità, ma anche nell’accoglienza. Lavoro ce ne è tanto in tutti i termini. Bisogna praticare interventi sicuramente sulle emergenze e sugli aspetti primari, ma senza trascurare anche questi ultimi che sono di gran rilievo per un riscatto e rilancio territoriale complessivo. Il dato politico deve portare ad una suddivisione omogenea delle risorse. La Provincia di Latina è stata sempre ad appannaggio della parte meridionale, ora dobbiamo allargare l’azione e comprendere che le altre città devono avere voce e pari opportunità”.

Il Presidente Eleonora Della Penna è spesso presente in città, perciò lei ha una conoscenza diretta e personale con essa, come ha accolto la sua presenza in provincia? “Ieri sera mi ha fatto una telefonata che mi ha fatto davvero piacere, perché non è stata solo istituzionale ma anche a titolo personale. Questo è un riscontro importante per me, perché vuol dire che mio fare, il mio essere attento e corretto, pagano.”

Già, in passato abbiamo avuto consiglieri provinciali di Aprilia per esempio con Vincenzo Palumbo, ma erano altri momenti politici e sociali. Ora, dunque, Aprilia ha una nuova opportunità, per mezzo del consigliere Pasquale De Maio, di far conoscere le sue esigenze, priorità, la sua voce negli alti ranghi della Provincia.

Marina Cozzo