Home News Cronaca Nettuno. Il miglior sindaco? Ha 8 anni

Nettuno. Il miglior sindaco? Ha 8 anni

Non c’è bisogno di essere grandi di età per fare grandi cose. Anche perché le “grandi cose” spesso non sono realizzabili e quindi restano nei cassetti.

Ma per migliorare la vivibilità di un comune a volte bastano piccoli accorgimenti, che uniti a costanti opere di manutenzione potrebbero portare a risultati davvero ottimali.

Lo ha capito anche un bambino di 8 anni, che ha aderito all’inziativa lanciata dagli attivisti dei meetup Nettuno in Movimento e Amici Di Beppe Grillo Nettuno.

“Vogliamo condividere con voi un bell’episodio avvenuto poco fa al nostro banchetto – scrivono gli organizzatori dell’iniziativa”.

“Il piccolo Alberto, un vivace bambino di otto anni, ci ha lasciato assieme alla sua mamma quello che farebbe se fosse il Sindaco di Nettuno. Oltre che ad essere il più giovane Sindaco della storia, Alberto propone per la sua città pulizia delle spiagge, del mare e dei parchi dove gioca la domenica; sistemerebbe le strade e metterebbe più cestini per il riciclaggio.

Ma non finisce qui: il piccolo Alberto infatti sistemerebbe i marciapiedi, metterebbe più tombini per quando piove, curerebbe meglio i parchi gioco ed in ultimo, ma non per importanza, farebbe rispettare l’ambiente.

Vogliamo condividere con voi questo messaggio che il piccolo Alberto ha lanciato nella speranza che possa essere colto da noi tutti: il cambiamento è possibile.

Deve partire da ognuno di noi, dal senso civico di ognuno di noi. Senza troppe dietrologie, senza troppi paroloni complessi ed intricati, ognuno di noi dovrebbe essere il cambiamento che vorrebbe vedere realizzato nel mondo, e talvolta per farlo è sufficiente guardare alla realtà con lo sguardo di un bambino cogliendo il miglior futuro per la nostra città.

L’attenzione per l’ambiente, il miglioramento dei luoghi pubblici e la cura per i parchi e per le spiagge, il rifacimento delle strade e dei marciapiedi e le idee che Alberto ci ha lasciato faranno parte del nostro programma elettorale. 
Vi aspettiamo in piazza per ascoltarvi, per confrontarci e per far tornare a risplendere la più bella perla del Tirreno”.