Home Roma Cronaca Roma Roma, Selva Candida al buio… di nuovo

Roma, Selva Candida al buio… di nuovo

Per la seconda volta in un anno il Comprensorio di Via Poggio delle Corti ed il suo perimetro delimitato da Via della Riserva Grande sono di nuovo al buio da almeno due settimane. L’ultima volta prima di Natale, dove il disagio non si era limitato a Via Poggio delle Corti, ma si era esteso anche nell’area della parrocchia ed in quella commerciale
di Via dei Santi Martiri. Perchè quell’area è soggetta a questo disservizio per così tanto tempo e così spesso?

La risposta è semplice. La competenza dell’illuminazione è ancora in mano al soggetto attuatore dell’intervento privato del Programmma di Recupero Urbano Palmarola-Selva Candida. L’opera rientra tra quelle realizzate a scomputo degli oneri e, una volta conclusa, il soggetto attuatore la restituisce al Comune di Roma che, attraverso il Dipartimento Patrimonio, la affida al soggetto gestore del servizio di illuminazione pubblica, ovvero Acea S.p.a. Quest’ultima fase non avviene quasi mai e la periferia si ritrova con i cosiddetti servizi primari (strade, fogne, illuminazione) a carico del soggetto privato che, avendoli realizzati, non vuole averne in carico la responsabilità e la manutenzione ancora per altri per anni. Gli abitanti del quartiere si augurano che possa essere ripristinato il prima possibile il sistema di illuminazione e che possa finire questa eterna fase di limbo.