Home News Cronaca Ecco il piano dei cittadini per la bonifica della discarica sotto al...

Ecco il piano dei cittadini per la bonifica della discarica sotto al Ponte della Musica

L’area sotto al Ponte della Musica continua a essere una ferita aperta tra Prati e il Flaminio. Tra rifiuti, vetri rotti e bivacchi, la zona è da molto tempo abbandonata a se stessa.

Lo sanno bene gli attivisti del Comitato Don Minzoni che, già prima del lockdown, avevano effettuato un blitz perlustrativo per capire come intervenire, sperando anche nell’aiuto di Ama. Il successivo lockdown, però, ha fermato i propositi di riqualificazione.

E oggi, mesi dopo, il problema è ancora lì, ed è più ampio di un semplice caso di incuria. ”Quell’area non è assegnata né ad Ama né al Servizio Giardini – spiega Sandra Naggar, portavoce del Comitato Don Minzoni -. Inoltre la notte viene frequentata regolarmente dai giovani che la usano come skatepark, e nessuno ritira i rifiuti che vengono lasciati. Non ci sono nemmeno i cassonetti”.

Cosa fare, quindi?

”La situazione lì sotto è davvero complessa – prosegue Naggar -. Non è un’operazione che possono effettuare i cittadini da soli, è anche pericoloso. Per questo ho coinvolto l’assessore all’Ambiente del II Municipio, Rosario Fabiano, per sollecitare un intervento di Ama”.

Ma non è tutto. Ricordate il Bilancio Partecipativo 2019 di Roma Capitale, che ha stanziato 20 milioni da investire per riqualificare alcune parti della città? Tra i progetti presentati lo scorso anno, ma non tra quelli vincitori, c’era quello di realizzare uno skatepark urbano proprio sotto al Ponte della Musica.

”Ho intenzione di riproporlo a Fabiano – chiosa Naggar -. Potrebbe rappresentare la soluzione definitiva a questo degrado che attanaglia quell’angolo del Flaminio”.