Connettiti con noi

News

Come cambiare stile di vita? Alcuni consigli per migliorarsi

Pubblicato

il

Come fare per cambiare stile di vita? Ma soprattutto, è possibile farlo? La risposta è sì. Se senti che qualcosa non va e vorresti migliorarti e modificare le tue abitudini, è arrivato il momento di cominciare. Certo, non aspettarti la compiere giorno per giorno.

1. Cosa significa cambiare stile di vita?

Modificare il proprio stile di vita parte da una consapevolezza personale che si estende ad ambiti fondamentali per la salute, come una corretta e adeguata alimentazione e una regolare pratica sportiva. Se vuoi migliorarti, ma non sai da dove partire, seguire il metodo di Filippo Ongaro può rischiarare la tua strada e fornirti spunti preziosi.

Cambiare significa rompere schemi precostituiti e superare abitudini consolidate (ma non per questo corrette). Ciò richiede tempo, poiché è difficile capire quali abitudini radicate non siano in linea con uno stile di vita corretto e quali convinzioni siano ormai nostre consuetudini. Dovrai iniziare da tre considerazioni importanti.

1.1. Il cambiamento deve essere graduale

Per ottenere un cambiamento duraturo, è necessario procedere per gradi, progressivamente, con pazienza, cercando di gioire per i piccoli risultati ottenuti strada facendo. Il “tutto subito” non esiste, è un’apparenza che ha vita breve.

1.3. Accettare l’alternanza (fisiologica) di successi e fallimenti

Non aspettarti che vada tutto liscio, non dare per scontato di non commettere errori. Vacillerai, ci saranno momenti di tentennamenti, si avvicenderanno trionfi e tonfi. L’importante è il risultato finale. Ciò che conta, infatti, non è l’assenza di ricadute o errori.

L’essenziale è mantenere la direzione verso la quale si procede. Consolidare nuove abitudini è infatti il risultato di vari tentativi. Andare avanti un passo alla volta è l’unico percorso efficace per costruire nuovi schemi. Gli errori di percorso sono parte integrante del processo di cambiamento, considerali come una risorsa preziosa cui attingere per capire cosa migliorare e come.

1.2. Poniti piccoli e intermedi obiettivi facilmente raggiungibili

È importante porsi micro-obiettivi praticabili e realistici, da perseguire per accrescere la propria autostima, aumentare i successi e consolidare le nuove abitudini nel lungo periodo.

2. Elimina alcune abitudini dannose a tavola

Tra i consigli di salute, partiamo dall’alimentazione. Il ready to eat (cioè gli alimenti pronti) ha serie conseguenze sulla salute, se scelto come stile alimentare abituale. Inoltre, un comportamento alimentare non equilibrato può peggiorare ulteriormente la situazione. Mangiamo troppo, esageriamo con il consumo di zuccheri e grassi saturi, consumiamo troppi snack salati e cibi industriali confezionati in abbondanza, trovando pretesti come la mancanza di tempo per cucinare o per consumare un pasto sano.

Ecco cosa è superfluo nella tua dieta:

Zuccheri raffinati: sono ampiamente utilizzati nei prodotti confezionati, negli snack, nei dolciumi. Iniziare a ridurre lo zucchero dal caffè o dal cappuccino potrebbe essere un piccolo passo avanti. Attenzione anche a gomme da masticare e caramelle, ricche di edulcoranti, addirittura peggio dello zucchero normale. Queste cibarie sono superflue, e prive di un reale valore nutrizionale, ma ricche di coloranti, edulcoranti o zuccheri nascosti, additivi.

Bibite gassate: se contengono dolcificanti naturali come la stevia, ogni tanto è possibile berle, ma non certo in sostituzione dell’acqua naturale.

Grassi cattivi: sono presenti nello street food, negli alimenti confezionati di origine animale. Inoltre, sarebbe meglio ridurre il consumo di insaccati e salumi. Non eliminare tutti i grassi, ma scegli quelli buoni, come ad esempio l’olio extra- vergine di oliva.

Sale: troppo sale può provocare, tra l’altro, ipertensione arteriosa e problemi a livello cardiovascolare. Attenzione al sodio nascosto, presente in molti insaporitori e dadi per brodo. Meglio non esagerare nei condimenti e prediligere cibi freschi (il sale abbonda nei cibi confezionati).

3. Mantieni uno stile di vita dinamico ed elimina i vizi

Quali cattive abitudini possono abbassare la qualità della tua salute?

Stare sempre seduti: molte professioni prevedono di stare seduti al PC per svariate ore. In più, fuori dall’ufficio, molti di noi rimangono volentieri sul divano a fare maratone di serie TV. Male! Se fatichi a ricavare tempo da dedicare allo sport, puoi mettere in pratica un paio di suggerimenti sportivi o di movimento: vai al lavoro a piedi (se le distanze lo consentono) o usa la bici, utilizza le scale anziché l’ascensore. Anche una semplice passeggiata di 30 minuti al giorno fa già la differenza. Fai qualche pausa durante il lavoro, per sgranchirti le gambe.

Fumare e consumare troppo alcol: perché si beve? Le ragioni sono differenti. Talvolta, bere rappresenta un’evasione, una forma di “auto- terapia”, per alleggerire stress e tensioni, ma non è certo la soluzione. Un eccessivo consumo di alcol può provocare seri danni al fegato, e non solo. Per non parlare del tabagismo e dei danni della nicotina, nel medio e lungo termine, ai polmoni, alla circolazione, a tanto altro.

Per avviare davvero il tuo cambiamento e prevenire alcune patologie, devi seguire uno stile di vita corretto, bilanciato, funzionale alla tua salute e al tuo benessere. Le tue risorse personali sono strumenti preziosi per stare meglio, vivere più a lungo, soddisfare i tuoi obiettivi e raggiungere l’equilibrio.


Di Tendenza

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it