Home Ambiente Ostia Ponente, in fiamme altri cassonetti AMA su via delle Azzorre

Ostia Ponente, in fiamme altri cassonetti AMA su via delle Azzorre

Continuano le criticità sulla raccolta rifiuti a Ostia Ponente, dove nella serata di Capodanno sono bruciati altri due cassonetti nel quadrante di via delle Azzorre.

L’ennesima tegola verso una zona già ampiamente in difficoltà sotto l’aspetto dello smaltimento dei rifiuti, considerato come da prima di Natale AMA non passa a ritirare l’immondizia in molte vie del quartiere: cumuli di spazzatura che stanno invadendo strade come via della Tortuga, via Tancredi Chiaraluce, via dell’Appagliatore e via delle Azzorre (anche in prossimità dell’Istituto Comprensivo G. Parini).

I roghi messi in atto nella serata di Capodanno quasi sicuramente sono figli di qualche bravata dovuta ai fuochi d’artificio, in una condizione che purtroppo però va ulteriormente ad aggravare lo stato di decoro di questa zona commerciale di Ostia: sono molteplici i cassonetti dati alle fiamme negli ultimi mesi in questo quadrante lidense, tanto da non garantire il numero di raccoglitori dei rifiuti minimo per erogare un buon servizio a tutti i residenti locali della zona.

Scarseggiano soprattutto i cassonetti dell’indifferenziata, che nell’arco dell’ultimo anno sono stati quelli più vandalizzati dai piromani insieme alle campane del vetro presenti nella zona.

Una situazione resa più opprimente dalla mancanza d’intervento degli Enti competenti per i vari raccoglitori andati in fiamme: nonostante il puntuale intervento dei Vigili del Fuoco locali in queste situazioni, si dimostrano invece tardive le bonifiche dei cassonetti andati in fiamme da parte di AMA.

A via Tancredi Chiaraluce è presente da quasi un anno lo scheletro di un cassonetto dato alle fiamme, con tanto di polveri probabilmente cancerogene presenti sul manto stradale: inutili le sollecitazioni ad AMA sulla faccenda, rimasta sorda anche alle numerose segnalazioni del problema da parte dei residenti locali.

Se il problema dei cassonetti in fiamme è una situazione che preoccupa e va assolutamente condannata dalle istituzioni competenti, provoca ulteriori preoccupazione l’idea degli interventi non immediati sui raccoglitori inceneriti di via delle Azzorre – adiacente al supermercato Panorama – e di via delle Tortuga.

Un’apprensione ripresa bene da Stefano Barletta, segretario dell’Associazione Ostia Protagonista e molto attivo sul problema del sistema rifiuti nel X Municipio di Roma Capitale: “Piove sul bagnato a Ostia Ponente con l’ennesimo rogo ai contenitori AMA, che vanno a indebolire ulteriormente un sistema di raccolta rifiuti già precario in questo quadrante romano“.

Prosegue l’esponente di Ostia Protagonista: “Le aspettative per questo 2019 in tal senso sono di vedere le sostituzioni dei cassonetti da parte di AMA e le dovute bonifiche nei vari punti dove si sono svolti i doli, così da scongiurare qualsiasi problema di tipo sanitario ai residenti locali per via delle polveri sottili. Nel mese di ottobre sul problema avevamo già posto una petizione popolare per richiedere nuovi cassonetti dei rifiuti, sostenuta da centinaia di cittadini e purtroppo rimasta inascoltata da parte degli Enti Locali: ci auguriamo che le cronache locali possano smuovere questa situazione, portando i necessari interventi per normalizzare il servizio di raccolta rifiuti in questa zona“.