Home Colleferro, Valmontone, Palestrina, Velletri Roma: l’emergenza rifiuti potrebbe aggravare la situazione della discarica di Colleferro

Roma: l’emergenza rifiuti potrebbe aggravare la situazione della discarica di Colleferro

Sono ore cruciali per l’emergenza rifiuti che ha attanagliato in una morsa la città di Roma. Il ministro all’ambiente Sergio Costa, ha proposto una soluzione temporanea che è stata accolta sia dal comune di Roma che dalla Regione. Sarà emanata in queste ore, una ordinanza straordinaria dalla Regione che obblighi tutti gli impianti del Lazio, a lavorare al massimo della loro capienza per poter accogliere i rifiuti della capitale e a rispettare i contratti già stipulati. Il collo di bottiglia della vicenda continua ad essere però la mancanza di discariche, sono tre in tutto il Lazio. La più sofferente è quella di Colle Fagiolara a Colleffero, che accoglie rifiuti della maggior parte degli impianti. Le emissioni odorigene nauseabonde, colpiscono da 10 anni gli abitanti di questa vasta area tra Colleffero e Paliano. La discarica di proprietà della Regione Lazio, è collocata nel quadrante di un parco naturale, difatti confina con il Monumento naturale la Selva. Un grido di aiuto quello dei residenti che ad oggi è rimasto inascoltato e potrebbe finire soffocato per sopperire all’emergenza della capitale. I patimenti sopportati da queste persone, che vivono tappate in casa, purtroppo non sembrano essere giunti fino al Ministro. A dicembre la discarica dovrebbe chiudere, lasciando solo due discariche a gestione privata in tutto il Lazio. Sarà vero?

Non resta che aspettare, ma il tempo, per i residenti di Colleferro, trascorre nel pieno di un grave disagio.