Home Comunicati stampa ARDEA: MULTE DA 500 EURO PER CHI NON PULISCE I TERRENI INCOLTI

ARDEA: MULTE DA 500 EURO PER CHI NON PULISCE I TERRENI INCOLTI

Anche quest’anno il Sindaco Carlo Eufemi ha firmato l’ordinanza per l’obbligo di pulizia dei terreni incolti con un consistente inasprimento delle sanzioni. Un atto legato alla necessità di tenere curati i lotti di terreno in prossimità di strade adiacenti a spazi e aree pubbliche e di terreni incolti di qualsiasi genere.\nConsiderando lo stato di abbandono in cui versano alcune aree, i cittadini (come indicato nell’ordinanza) “proprietari frontisti dei fondi laterali alle strade comunali e vicinali e tutti i proprietari frontisti di aree o spazi pubblici e comunque tutti i proprietari di terreni incolti in genere e di terreni liberi non edificati ubicati all’interno di tutte le lottizzazioni” dovranno intervenire per scongiurare tutte le situazioni di pericolo causate dall’incuria e dal degrado come incendi o proliferazione di insetti, topi o altri animali che potrebbero mettere a rischio la salute pubblica.\nSarà perciò necessario tagliare vegetazione incolta, arbusti o sterpaglie, nonché provvedere alla recinzione dei terreni nel rispetto delle normative vigenti; è inoltre vietato lasciare materiali inquinanti sui terreni. L’ordinanza riguarda anche i proprietari di fabbricati per garantire il decoro dei centri abitati e degli edifici. La sanzione prevista per chi non rispetta l’ordinanza è di 500 euro. L’atto ha effetto immediato: nei prossimi giorni partiranno i controlli da parte della Polizia Locale al fine di far rispettare l’ordinanza.\nE’ possibile visionare il testo integrale dell’ordinanza presso l’Albo Pretorio comunale oppure sul sito internet www.comune.ardea.rm.it.