Home Comunicati stampa Immigrazione, Rocca (FDI): “Da PD e M5S una sanatoria mascherata”

Immigrazione, Rocca (FDI): “Da PD e M5S una sanatoria mascherata”

Così dichiara in una nota stampa Federico Rocca, responsabile del Dipartimento Sicurezza di Fratelli d’Italia nel Lazio: “E’ chiaro a tutti gli italiani che la crisi della raccolta nel settore agricolo sia solamente una scusa per regolarizzare quasi 600.000 immigrati irregolari, considerato anche che le associazioni di categoria avevano già segnalato che la gran parte di essi non lavorava e non lavorerà nei campi. Quindi chi stanno regolarizzando? Immigrati irregolari entrati clandestinamente nel nostro paese”.

Prosegue Federico Rocca nella sue dichiarazioni: “La Ministra Bellanova si è commossa, per carità nulla da ridire sulle sue lacrime, certo ci farebbe piacere vedere la stessa passione e lo stesso pathos per tanti nostri connazionali in difficoltà ma ognuno ha le sue priorità e nella nell’agenda politica del centro sinistra non si è mai fatto mistero di voler far arrivare il maggior numero di immigrati nel nostro paese. Peccato che non si siano preoccupati di farli arrivare regolarmente, rivedendo il decreto flussi e le quote; permettendo di poter scegliere i propri collaboratori chiamandoli da un altro paese con un regolare contratto di lavoro già stipulato; fermando gli sbarchi e la tratta di esseri umani; creando dei corridoi umanitari per i soli profughi e richiedenti asilo, giacché quasi il 90% di chi arriva sulle nostre coste sono i cosiddetti migranti economici”.

Federico Rocca continua dicendo: “Il Governo rosso-giallo giustifica l’operazione con l’esigenza di dover raccogliere i prodotti agricoli per carenza di manodopera e per evitare lo sfruttamento degli immigrati clandestini. Se così fosse perché non reintrodurre i voucher come richiesto dagli agricoltori? Perché non avvalersi dei centri per l’impiego? Perché non aprire dei corridoi sanitari per far arrivare in Italia tutti gli stagionali provenienti dall’est Europa così come stanno facendo da settimane Germania e Olanda? Perché non sono state perseguite tutte quelle cooperative irregolari che la Bellonova ha citato nel suo discorso? Perché non sono stati impiegati i percettori del reddito di cittadinanza? Anzi per questi ultimi con il DL Cura Italia è stata sospesa l’obbligatorietà di accettare le proposte di lavoro fino alla cessazione dell’emergenza COVID19, ovviamente se puoi stare sul divano e prendere dei soldi, perché dover andare a lavorare per guadagnarli?“.

Conclude Federico Rocca: “Solo dopo aver fatto tutto ciò il PD avrebbe potuto mettere sul tavolo un’ipotesi di regolarizzazione, invece no, perché l’obiettivo reale è un altro, partire dai permessi brevi per poi rinnovarli fino alla definitiva regolarizzazione, ossia, una sanatoria. Tutto questo accade a discapito dei tanti italiani in difficoltà e di tutti gli immigrati regolari che invece sono sottoposti a lunghi e farraginosi iter per il rilascio e il rinnovo dei permessi di soggiorno ma se è a discriminare è la sinistra tutti zitti  questo accade grazie alla complicità e alla sudditanza del M5S che ormai ha derogato su tutto pur di mantenere le tanto agognate poltrone”.