Home Comunicati stampa Latina, 11 milioni e 600 mila euro per 78 nuovi alloggi dell’Ater....

Latina, 11 milioni e 600 mila euro per 78 nuovi alloggi dell’Ater. Via libera alle procedure per le gare

L’Ater di Latina investe in tre anni 11 milioni e 600 mila euro per 78 nuovi alloggi, via libera alle procedure per le gare

Di undici milioni e mezzo di euro è l’ammontare complessivo degli investimenti che metterà in campo l’Ater di Latina nel triennio 2019-2021. Si tratta di intervento per 78 alloggi complessivi nei comuni di Latina, Pontinia, Cori ed Itri. Un impegno importante per i risvolti sociali e di risposta abitativa ma anche come contributo alla ripresa dell’edilizia settore chiave dell’economia pontina e da anni in fase recessiva. Di questi interventi tre partiranno già nell’anno in corso.

La procedura è stata attivata con deliberazione dal Commissario straordinario Dario Roncon.

Nel provvedimento si sottolinea la necessità di questi interventi, in particolare di quello per Latina (zona Porta nord) per complessivi 24 alloggi, in ragione della “elevata tensione abitativa” del capoluogo. Elemento che caratterizza anche gli investimenti di Pontinia, 24 alloggi nell’area di 167, e Cori, 15 alloggi in località Insito.

Nella deliberazione è stato definito il piano finanziario degli interventi con le relative coperture.

Si è dato mandato ai dirigenti di attivare i necessari aggiornamenti dei progetti e di attivare le procedure di gara. In totale per il 2019 l’Ater affiderà lavori per 9 milioni e 250 mila euro.

“Dopo la consegna degli 89 alloggi di Aprilia – spiega Dario Roncon -, avvenuta due anni fa, è stata nostra intenzione riprendere l’attività di incremento dell’offerta abitativa, riattivando finanziamenti regionali già in essere, anche grazie alle sinergie messe in campo con l’assessorato di Massimiliano Valeriani. Il tutto a fronte dei limiti gestionali dovuti alle carenze nella pianta organica e ad una tariffazione dell’edilizia residenziale pubblica con canoni anacronistici, la Regione, comunque, si è impegnata  concretamente per una riforma organica di questo aspetto con l’obiettivo di manutenere e gestire il patrimonio gestito”