Home Economia Casa sicura: guida DEFINITIVA alla scelta dell’assicurazione sulla casa (e sul mutuo)

Casa sicura: guida DEFINITIVA alla scelta dell’assicurazione sulla casa (e sul mutuo)

Nel momento in cui si acquista un’abitazione e si sottoscrive un contratto di mutuo finalizzato alla compravendita, molto spesso l’istituto bancario che eroga il finanziamento propone anche la stipula di una polizza assicurativa. I motivi per i quali potrebbe essere utile sottoscrivere un’assicurazione sono diversi anche se si riconducono principalmente a:

·       copertura dei rischi derivanti da incendio e scoppio;

·       protezione dal mancato pagamento delle rate per eventi imprevisti.

Scopriamo insieme di cosa si tratta e come funzionano.

Assicurazione scoppio e incendio: in cosa consiste e come funziona

Partiamo dal presupposto che ormai gli istituti di credito non erogano più finanziamenti per l’acquisto di una casa se contestualmente non viene sottoscritta una polizza che assicuri l’immobile dal rischio di uno scoppio o di un incendio. Il motivo è molto semplice: la casa oggetto di compravendita rappresenta infatti l’unica garanzia per la banca dal rischio di insolvenza del debitore. Ne consegue che se l’immobile subisse un danno grave a causa di un incendio o di uno scoppio, anche la banca vedrebbe i suoi diritti pregiudicati e difficilmente riuscirebbe a far valere i suoi diritti tramite l’ipoteca.

Per questo motivo la banca richiede la sottoscrizione di una polizza incendio e scoppio sull’appartamento. Questo tipo di garanzia ulteriore è prevista solo nelle ipotesi in cui l’acquisto della casa sia effettuato chiedendo un finanziamento ad una banca perché, ovviamente, se si effettua l’acquisto in contanti non sarà necessario procedere a sottoscrivere alcuna polizza.
In alcuni casi, il costo della polizza dovrà essere corrisposto separatamente, mentre in altri rientrerà nel computo del finanziamento andando ad aumentare il valore del TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale).

Un aspetto molto importante ma che è sconosciuto alla maggior parte dei sottoscrittori è che se da un lato è necessario sottoscrivere questo tipo di polizza, dall’altro non esiste alcun obbligo di effettuare l’operazione con la banca che eroga il finanziamento. L’assicurazione mutuo per scoppio e incendio dell’immobile può infatti essere sottoscritta anche con un altro istituto di credito o società assicurativa qualora ci si renda conto che le condizioni di sottoscrizione risultano sicuramente più convenienti. Tutto ciò deve avvenire prima di effettuare l’atto di compravendita presso il notaio, in quanto in quella sede la polizza dovrà essere già stata sottoscritta.

Assicurazione per copertura rimborso rate da eventi imprevisti

Questo tipo di assicurazione sta acquistando un’importanza sempre maggiore poiché ognuno cerca di trovare una garanzia al verificarsi di determinati eventi che possono mutare il normale svolgimento della vita. Le assicurazioni sono nate proprio per questo motivo, ossia assicurare i rischi che derivano dal manifestarsi di determinati eventi.

Nel caso specifico dei mutui, il mutuatario che decide di sottoscrivere questo particolare tipo di polizza avrà la garanzia che qualora si manifesti uno degli eventi che rientrano nella copertura, vedrà la compagnia assicurativa sostituirsi nel pagamento delle rate del mutuo. Queste polizze generalmente offrono tutela nei confronti dei seguenti eventi:

·       perdita del posto di lavoro;

·       inabilità temporanea;

·       decesso;

·       ricovero ospedaliero.

Nel momento in cui si procede alla sottoscrizione di queste polizze, è importante però leggere con attenzione le clausole specifiche inserite nel contratto, in quanto queste ultime prevedono dei casi di esclusione che non vengono coperti della compagnia assicurativa. Ci sono inoltre altri elementi che devono essere attentamente valutati in questo tipo di polizze, che normalmente vengono chiamate CPI (Credit Protection Insurance) e precisamente:

·       verificare se nella polizza è prevista la copertura per le quattro casistiche sopra descritte;

·       analizzare la durata della polizza in quanto molto spesso questo tipo di polizze coprono i rischi per una durata inferiore rispetto a quella del mutuo con l’impossibilità ad essere coperti proprio nel periodo in cui se ne avrà maggiore necessità;

·       capire a quale spesa si andrà incontro stipulando questo tipo di copertura assicurativa, poiché spesso le banche utilizzano questo canale per avere maggiori introiti e proporre polizze ad un costo davvero molto elevato;

·       molte polizze inoltre presentano l’irrevocabilità delle garanzie accordate ossia di cambiare la combinazione delle stesse durante la durata del contratto;

·       verificare infine la presenza di clausole di esclusione che limitano l’estensione delle garanzie di una polizza.

L’importanza del fascicolo informativo della polizza

Nel momento in cui viene sottoscritta la polizza è molto importante leggere tutto ciò che è previsto all’interno della polizza e le clausole che eventualmente escludono determinate casistiche. Inoltre, non bisogna trascurare anche che cosa è previsto nell’ipotesi di surroga del mutuo, una pratica che si riscontra con sempre maggiore frequenza e che consiste nel trasferimento del mutuo da una banca all’altra. Proprio per questo motivo è molto importante capire che cosa succede alla polizza assicurativa in queste circostanze e se è possibile trasferire o meno anche quest’ultima presso il nuovo istituto di credito.

In linea di massima, queste sono le principali caratteristiche delle assicurazioni che vengono sottoscritte contestualmente all’accensione di un mutuo e che permettono di ottenere tutele sia per il mutuatario che per la banca dal verificarsi di determinati eventi. L’importante è essere certi di conoscere tutte le clausole per evitare di ritrovarsi in situazioni difficoltose.