Home News Cronaca Metro e Roma-Lido: ecco gli orari delle linee per Capodanno

Metro e Roma-Lido: ecco gli orari delle linee per Capodanno

Con Natale alla spalle, tanti romani e turisti vivranno nella Capitale l’ultimo giorno dell’anno. Tante le attrazioni e gli eventi in programma. Dopo il piano di bus e metro straordinario a Roma per il Natale e per Santo Stefano, il 31 Dicembre e il 1 Gennaio si viaggerà con il normale orario festivo sui mezzi pubblici della Capitale ad eccezione del 31 Dicembre dove il servizio sarà prolungato fino alle ore 3:30.

Questi gli orari della metropolitana (A-B-B1-C) e della ferrovia regionale Roma-Lido a Capodanno:

LUNEDÌ 31 DICEMBRE: Sulle metro A-B-B1-C e sulla ferrovia Roma-Lido il servizio sarà attivo dalle 5:30 del mattino del 31 dicembre, per concluderlo alle 3:30 del 1° gennaio. 

MARTEDÌ 1 GENNAIO: Sulle metro A-B-B1-C e sulla ferrovia Roma-Lido il servizio verrà garantito dalle ore 8:00 alle ore 23:30.

E’ stato raggiunto, la scorsa settimana, l’accordo tra Atac e le segreterie territoriali di Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti sui turni di esercizio del trasporto pubblico locale della Capitale. Un accordo che prevede un sistema di incentivi economici per quanti, sacrificando cene in famiglia e fuochi d’artificio, assicureranno ai romani un collegamento tra le diverse parti della città. A sostegno delle metro e della Roma-Lido, si legge ancora nell’accordo “si prevede un’intensificazione notturna su alcune linee della superficie”.

Fissati i turni, l’accordo è stato raggiunto anche sugli “importi aggiuntivi” che i dipendenti della municipalizzata capitolina riceveranno per l’impegno straordinario. Il 31 dicembre, sempre oltre ai trattamenti retributivi previsti per il turno effettuato, chi lavorerà tra le 19:00 e le 23:00 prenderà un’indennità di 65 euro che salirà a 170 euro per chi garantirà il turno dalle 23:01 a fine servizio. Chi effettuerà la chiusura del servizio sulle metro e, per il personale di guida anche dalle 3:30 alle 8:00 del primo gennaio sarà riconosciuto un giorno di recupero aggiuntivo da fruire entro il mese di gennaio 2019, compatibilmente con le esigenze aziendali.