Home News Cronaca Contagi da Coronavirus, allarme da Fiumicino: «Mai toccate queste cifre, nemmeno durante...

Contagi da Coronavirus, allarme da Fiumicino: «Mai toccate queste cifre, nemmeno durante il lockdown»

CORONAVIRUS, MONTINO: "DATI ANCORA IN CRESCITA: SITUAZIONE PREOCCUPANTE"

coronavirus lazio

Coronavirus, è allarme da Fiumicino. «Sono arrivati gli ultimi aggiornamenti dalla Asl Rm3 sui contagi in città», dichiara il sindaco Esterino Montino. «I numeri continuano a salire in maniera preoccupante – spiega il sindaco – e oggi registriamo 30 positivi e 27 persone in sorveglianza attiva. Non abbiamo mai toccato queste cifre, neanche nel periodo del lockdown – sottolinea Montino – e questo deve allarmarci tutti».

Coronavirus Fiumicino: «Prevalenza di asintomatici ma situazione complicata»

«Si tratta soprattutto di persone asintomatiche o paucisintomatiche (ovvero con pochi sintomi come perdita del gusto, qualche linea di febbre, diarrea) – spiega il sindaco – ma comunque in grado di contagiare altri e con un’infezione che dura mediamente 15 giorni. Nella stragrande maggioranza di casi sono persone di rientro dalle vacanze che, tornando in famiglia, contagiano gli altri componenti e creano dei veri e propri cluster familiari».

«E’ una situazione complicata che richiede l’attenzione di tutti – aggiunge Montino –  Leggo polemiche sulle scelte fatte nel rispetto delle linee guida del Governo con lo scopo di contenere il più possibile il contagio, ad esempio sul trasporto scolastico. Bisogna capire che tutte e tutti siamo chiamati a fare quello che è nelle nostre possibilità e nella nostra disponibilità per evitare che la situazione peggiori».

«Non aspettiamo che sia sempre qualcun altro a fare le cose per noi – incalza il sindaco -: se vediamo un assembramento richiamiamo gli altri a mantenere le distanze e di indossare sempre la mascherina, specialmente quando non è possibile stare lontani, stiamo molto attenti all’igiene delle mani».