Home News Cronaca Marmo sui binari davanti al campo rom di Salone: treno lo colpisce...

Marmo sui binari davanti al campo rom di Salone: treno lo colpisce e rischia di esplodere

Ha rischiato di finire in tragedia un incidente ferroviario occorso all’altezza del campo nomadi di Salone, dove un treno ha centrato un blocco di marmo posizionato sui binari e ha rischiato di deragliare.

L’evento è avvenuto sulla tratta ferroviaria che collega il territorio del Lazio all’Abruzzo, con la corsa di collegamento che per l’incidente è arrivata a raggiungere i 150 minuti di ritardo sulle proprie fermate. 

Si tratta di un palese sabotaggio della linea Roma-Sulmona, considerato come sui binari in prossimità della stazione di Salone sono stati posizionati una panchina di ferro e diversi blocchi di marmo. Una situazione non nuova per questa tratta ferroviaria che sorge nel VI Municipio di Roma Capitale, dove a pochi metri vede la presenza di un grande campo nomadi già più volte protagonista di azioni vandaliche e pericolose simili. 

Ad aggravare la posizione degli abitanti dell’area nomade sarebbe stata la segnalazione di panchine divelte in quello spazio, con questi panche finite a ostruire il passaggio ferroviario della Roma-Sulmona. Già i nomadi si erano resi protagonisti in passato di altre ostruzioni dei binari ferroviari, posizionando su essi – alla stessa altezza della Stazione di Salone – anche passeggini in disuso e rottami di vario genere. 

A prendere i blocchi di marmo è stato il treno della Roma-Prenestina in direzione Roma, che alle ore 17:20 del 10 luglio ha impattato violentemente contro questi materiali edilizi. Una situazione complessa che ha costretto il macchinista del mezzo ad attivare i freni d’emergenza per evitare una tragedia e danni più grandi alla locomotiva.

La circolazione sulla tratta ferroviaria è stata immediatamente interrotta, così da consentire all’Autorità Giudiziaria d’iniziare tutti i rilievi del caso e cominciare le proprie indagini sul caso. La Polfer ha acquisito le registrazioni della videosorveglianza sul tratto ferroviario, procedendo con un fascicolo per interruzione di pubblico servizio e danneggiamento.

Solo fortunatamente non sono emersi feriti in questo incidente ferroviario, ma ugualmente ci sono stati pesanti disagi per i pendolari della Roma-Sulmona: i treni nelle quattro ore successive sono arrivati a ritardare presso le fermate anche di 150 minuti, con ben 10 treni regionali cancellati e due limitati nel percorso. 

La squadra di emergenza è subito intervenuta per ripristinare il tratto ferroviario danneggiato dall’incidente, mettendo anche in sicurezza la locomotiva che ha rischiato di esplodere per il violento incidente.