Connettiti con noi

La voce dei cittadini

ROMA 2 E SANTA PALOMBA SI RIBELLANO

Pubblicato

il

“Stop a degrado e prostituzione in via Fiorucci” e “Prendiamoci i nostri spazi”. Con questi slogan i residenti del quartiere Roma 2 – Santa Palomba – nel comune di Pomezia, questa mattina sono scesi in strada a fare una passeggiata sugli spazi solitamente occupati da prostitute che, in pieno giorno esercitano indisturbate. Una “quotidiana mercificazione del corpo femminile che avviene sotto le nostre finestre”, come racconta un partecipante “nonostante tutti i giorni interessiamo le forze dell’ordine e le istituzioni, non possiamo che constatare la loro inerzia, quindi non ci resta che vedercela da soli!”. All’iniziativa, organizzata dal Comitato di quartiere di Roma 2, hanno preso parte circa 200 persone che con il loro tranquillo passeggiare su e giù su Viale di Fiorucci hanno reso impossibile il consumarsi dello scempio quotidiano. Le ragazze, infatti, dopo pochi minuti e qualche goffo tentativo di spostarsi hanno abbandonato le abituali postazioni. E’ stata una protesta civile e pacifica, formata da uomini, donne e bambini che hanno espresso la loro rabbia per la continua situazione di degrado che sono costretti a vivere. Sono molte infatti, dalle prime ore del mattino fino notte fonda, le giovani prostitute che affollano i marciapiedi di via Fiorucci, a pochi passi dalle abitazioni. “Abbiamo voluto affermare la nostra volontà di combattere contro l’illegalita’ e il degrado che soffocano il nostro quartiere – spiegano dal comitato organizzatore – e abbiamo in programma altre iniziative e presidi come questo, per contrastare in modo definitivo la piaga della prostituzione davanti le nostre case”. “Avremo il diritto di portare i nostri bambini al parco, all’asilo o in parrocchia senza che vi sia dall’altra parte della strada questo spettacolo indecoroso!”. E come dargli torto.\n\n


9 Comments

9 Comments

  1. Maurizio

    20 Febbraio 2011 - 21:01 at 21:01

    Tutta la mia solidarieta’! Penso a chi vive la’ e deve portare con se’ i figli per fare la spesa o per la scuola.\nChe vergogna!

  2. Maria

    21 Febbraio 2011 - 10:04 at 10:04

    BRAVISSIMI!!continuate così!!è una vergogna che il comune non faccia niente per voi!c’è tutta la mia solidarietà!

  3. Rossella

    21 Febbraio 2011 - 11:43 at 11:43

    Dovremmo farlo tutti i giorni della settimana. Riprenderci le strade del nostro quartiere a dimostrazione che, nonostante l’abbandono e l’incuria dei nostri amministratori, possiamo renderlo un posto vivibile, sano e gioioso. \nNoi che ci viviamo non solo siamo gente per bene, ma anche gente piena di grinta e di iniziativa… e gente che non molla!

  4. Gianni S.

    21 Febbraio 2011 - 16:47 at 16:47

    Eviva il popolo di Santa Palomba

    • Alessandra

      22 Febbraio 2011 - 15:21 at 15:21

      mi aggrego a Gianni!\n\nbravi,facciamoci rispettare!

  5. Matteo

    22 Febbraio 2011 - 09:30 at 09:30

    Domanda:\nSecondo voi perchè le prostitute si concentrano prorpio in quella zona?\nRisposta:\nForse perchè in quella zona c’è più richiesta di prestazioni?

    • Gianni S.

      22 Febbraio 2011 - 14:21 at 14:21

      E quindi ?

    • Federico

      22 Febbraio 2011 - 14:32 at 14:32

      Probabilmente perché, essendo in zona di confine tra i comuni di Roma e Pomezia, appena si vedono i vigili di un Comune ci si sposta nell’altro, in modo da non incorrere in sanzioni….

  6. Maurizio

    23 Febbraio 2011 - 14:06 at 14:06

    Aprite le case!!!! Basta con questa vergogna!\nControlli sanitari e morte dello sfruttamento!\nCome in europa!\nAbbasso i preti!

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Di Tendenza

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it