Home La voce dei cittadini “SALONE INTERNAZIONALE DEL MOBILE DI MILANO”: PRIMO PREMIO A DUE GIOVANI POMETINI

“SALONE INTERNAZIONALE DEL MOBILE DI MILANO”: PRIMO PREMIO A DUE GIOVANI POMETINI

Pomezia al Salone Internazionale del Mobile di Milano. O meglio, Matteo Memmi e Marco Forbicioni, entrambi rigorosamente di Pomezia, del “Santa Design Studio”, che verranno premiati giovedì 19 aprile all’illustre appuntamento dedicato al design. E, per arrivare ad un risultato così in appena un anno di collaborazione, significa che sono bravi sul serio. “Siamo due designer maniaci dell’eccellenza e delle idee che funzionano”, hanno confidato. A Milano, Matteo Memmi e Marco Forbicioni ne hanno portate quattro di quelle idee. La prima è “Pedro”, un cactus che in realtà è una  lampada da terra. Un prodotto inserito nel libro “Design for” (www.promotedesign.it), che verrà presentato, durante questa settimana milanese, presso la storica libreria Hoepli. “Pedro” è una lampada che invoglia all’infanzia, alla rotondità dell’umore di un bambino. Anche la seconda idea, “Sofia”, illumina: è un’applique, ideata per Verde Profilo (www. Verdeprofilo.com), che consente di avere luce ed armonia della natura in qualsiasi spazio domestico.  La terza è invece “Ethie”, chiaro accento scozzese per un pannello di allestimento decorativo che l’azienda Falper userà nel proprio spazio espositivo in questi giorni milanesi pieni di mobili e design in genere: si tratta di un muro di verde. E poi c’è l’ultima, “Eddy”, il figlio bravo, quello che ha vinto il contest internazionale indetto da B4B (www.i2business.it) . “Eddy” verrà festeggiato al Nhow Hotel, ovviamente a Milano. E’ un guanto multifunzione,  che contiene tutti gli attrezzi base per  il giardinaggio. Un nuovo modo di vivere il lavoro “green”, concepito come esperienza dei sensi e fluidità di contatto con la terra. Ma, necessario come non mai in questi giorni, un modo nuovo e soprattutto positivo per esportare il nome di Pomezia in giro per l’Italia.