Home News Cronaca Latina, tenta di nascondere la droga in un giardino: sorpreso dalla Polizia

Latina, tenta di nascondere la droga in un giardino: sorpreso dalla Polizia

Polizia di Stato – Questura di Latina: continuano i controlli al Nicolosi. Arrestato uno spacciatore magrebino.

CONDIVIDI

La Polizia di Stato – Questura di Latina continua a monitorare diversi ambienti cittadini frequentati da tossicodipendenti, al fine di contrastare la recrudescenza dello spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare, nel corso di un servizio di osservazione nei pressi del quartiere Nicolosi, è stato possibile trarre in arresto il cittadino tunisino JANDOUBI Mohamed, nato in Tunisia il 19.12.1987, responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo eroina.

Infatti lo straniero, è stato notato occultare, all’interno di un piccolo giardino, una busta di colore bianco. Immediatamente è stato bloccato dagli investigatori della Squadra Mobile e, all’interno della busta, sono state rinvenute otto bustine termosaldate del peso complessivo di grammi lordi 1,941 contenenti sostanza pulverulenta, la quale, sottoposta a narcotest, è risultata essere positiva all’eroina. Una successiva perquisizione all’interno dell’autovettura utilizzata dall’arrestato ha consentito di rinvenire un altro involucro con chiusura termosaldata in cellophane trasparente contenente anch’essa grammi 0,252 di eroina, mentre presso la sua abitazione è stato rinvenuto e sequestrato materiale per il confezionamento dello stupefacente.

Il magrebino, condotto presso gli Uffici della Questura, è stato tratto in arresto per detenzione, ai fini di spaccio di sostanza stupefacente ed associato presso le locali camere di sicurezza a disposizione della competente Autorità giudiziaria per il successivo giudizio di convalida che si è svolto nella giornata odierna ed all’esito della quale il Giudice ha disposto nei suoi confronti la misura cautelare degli arresti domiciliari, in attesa della successiva seduta processuale che avrà luogo il prossimo 21 febbraio. L’arrestato convive con TRAVALI Valentina, appartenente al gruppo familiare dei TRAVALI, noto in questo capoluogo per i suoi precedenti giudiziari.

CONDIVIDI
CONDIVIDI