Connettiti con noi

Ambiente

Maltempo, in provincia di Latina alberi e pali crollati. Violenta tromba d’aria e tragedia sfiorata

Pubblicato

il

Pioggia, grandine e fortissime raffiche di vento. In provincia di Latina il maltempo di oggi ha creato tanti danni e messo davvero tanta paura. 

I Vigili del Fuoco hanno portato a termine circa 50 interventi di Soccorso Tecnico Urgente di vario genere: ci sono stati alberi caduti su strada, rami pericolanti, pali della luce crollati e tanti allagamenti. Diverse auto in sosta sono state colpite e molte strade sono state chiuse.

A Sabaudia la strada litoranea è stata interdetta al traffico per consentire ai volontari della protezione civile la rimozione di pali della luce ceduti. Al Circeo è stata allertata la ditta Del Prete che si occupa della raccolta e della pulizia delle strade di tutto il territorio comunale per un intervento straordinario di rimozione di foglie, aghi di pino e arbusti. Allo stesso modo è intervenuta Acqualatina, con un intervento straordinario su via Lungomare Circe.

Paura e momenti di panico, inoltre, nel primo pomeriggio in viale XXI Aprile a Latina, dove davanti l’ingresso del Cafè San Felipe è caduto un grosso albero e si è sfiorata la tragedia. Per fortuna non si registrano feriti. 

Il lido cittadino, nel frattempo, è stato colpito da una violenta tromba d’aria.

I consorzi di bonifica pontini fanno sapere:

“Il nubifragio che tra ieri notte e le prime ore di oggi ha funestato il Lazio ha messo a dura prova anche i consorzi di bonifica pontini che, anche in questa circostanza, hanno retto alla violenza della bomba di acqua e vento. Gli interventi principali sono stati finalizzati alla messa in sicurezza delle idrovore, degli impianti irrigui e di sbarramento, proprio lì dove la furia del vento e della pioggia ha favorito l’accumulo, in poche ore, di arbusti e detriti. Le squadre di operai, mobilitate subito dopo la diramazione dell’allerta della Protezione Civile, sono intervenute tempestivamente, con l’ausilio dei mezzi meccanici, per liberare gli sgrigliatori dalla enorme massa di materiali trascinati dalle correnti che avrebbero ostacolato il regolare deflusso delle acque che in poco tempo hanno gonfiato fiumi e canali. I fronti caldi sono stati in particolare Terracina, Fondi e Latina. Gli interventi più impegnativi a Capoportiere, Fosso Rio dei Gamberi altezza via Scifelli a Terracina, controlli al fosso Grenga, a Caronte e Pantani d’Inferno. Non si segnalano allagamenti, né danni significativi alle colture in campo aperto, né alle serre che ospitano parte rilevante delle coltivazioni. Gli interventi tempestivi delle squadre di emergenza attivate già ieri notte dai consorzi dell’Agro e Sud Pontino hanno garantito la percorribilità delle arterie principali e la sicurezza stradale, messa a dura prova, sebbene per poche ore, dalla violenza del maltempo. Particolare attenzione è stata prestata agli impianti Striscia, Tabio e Matera sottoposti a stress per le ripetute interruzioni di energia elettrica. La criticità maggiore all’impianto di località Olevola, a Terracina, dove uno sbalzo ha letteralmente fuso il contatore dell’impianto”.

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy