Connettiti con noi

Regione Lazio

TARI 2022, calcolo e importi da pagare: ecco tutte le info

Pubblicato

il

Tari 2022: come calcolare l'importo dell'imposta sui rifiuti

Tari 2022. È arrivato anche per quest’anno il momento di pagare l’agognata tassa sui rifiuti. Come di consueto, il pagamento è suddiviso i tre tranche e l’importo da pagare si calcola in base alla quantità di rifiuti prodotti in via presuntiva. Cerchiamo adesso di fare chiarezza sulle modalità di pagamento dell’imposta.

Leggi anche: Pomezia, sconto del 50% sulla TARI 2021 per le imprese: ecco le attività che potranno ottenerlo

Tari 2022: come si calcola il pagamento 

La Tari è la tassa comunale dovuta tutti gli anni per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti. Come anticipato, l’importo da pagare si calcola in via presuntiva ed è stabilito dalle delibere comunali tenendo conto delle seguenti componenti: una quota fissa e una quota variabile.

La prima viene calcolata moltiplicando i metri quadri dell’immobile per il numero degli occupanti, la seconda invece cambia da comune a comune in relazione alla quantità di rifiuto residuo conferito oppure di un quantitativo minimo obbligato. 

I parametri per residenti (e non)

Ecco quali sono, complessivamente, gli elementi da considerare per il calcolo della Tari: 

  • superficie in metri quadri e dati catastali dell’immobile;
  • periodo di riferimento;
  • numerosità del  nucleo familiare; 
  • quota fissa;
  • quota variabile;
  • quota provinciale 5%.

Invece, per i contribuenti non residenti lo schema al quale rifarsi per il calcolo dell’imposta è questo: 

  • un occupante per i locali fino a 45 mq;
  • due occupanti per i locali fino a 60mq: 
  • tre occupanti per i locali fino a 75 mq; 
  • quattro occupanti per i locali oltre i 76 mq. 

Il pagamento

Le date della scadenza per il pagamento dell’imposta sui rifiuti possono variare da Comune a Comune, ma — come accaduto anche lo scorso anno — la somma è divisa in tre tranche. Il primo acconto deve essere versato entro la fine di aprile, il secondo acconto va invece versato entro la fine di luglio mentre il saldo è da pagare entro la fine dell’anno.

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy