Connettiti con noi

Life style

Climatizzatori industriali

Pubblicato

il

climatizzatori industriali

I locali, come le industrie o le fabbriche, sono stabili che rischiano di avere al loro interno un forte aumento delle temperature date dai macchinari che utilizzano. Per questi ambienti di lavoro non è certo possibile avere un climatizzatore che sia quello che si compra per le case o residenze.

Si parla di strutture che sono impianti studiati e “tarati” in base al tipo di stabile che si possiede. Il lavoro che si deve fare per un impianto di climatizzazione all’interno di queste strutture, è complesso. Vengono presi in considerazione la metratura dello stabile, il tipo di lavoro che si effettua, i macchinari utilizzati, eventuali impedimenti, come le fuoriuscite di aria oppure elementi di perdita di temperatura interna e infine perfino quello che riguarda la struttura edilizia dell’immobile.

Perché c’è bisogno di tutto questo? Ebbene perché altrimenti si rischia di comprare o installare un impianto che consumi molto e non ci sia la giusta produzione di aria calda o fredda necessari. Se poi ci sono dei macchinari che tendono ad essere molto caldi, si deve valutare un tipo di climatizzatore che abbia un getto in grado di non danneggiare le temperature dei macchinari stessi.

Come avere un buon climatizzatore industriale?

Il lavoro che viene svolto da coloro che forniscono dei climatizzatori che sono industriali e particolare. Molti sono i sopralluoghi che si effettuano avendo una progettazione di tutto quello che riguarda metratura, pareti, ambienti e grandezza aerea. La metratura è quella calpestabile, ma poi c’è anche lo spazio aereo che si deve considerare come un elemento lesionante. Infatti qui le temperature possono avere dei punti di carenza di circolazione di aria in cui si abbassa notevolmente il clima.

La prima progettazione riguarda dunque lo studio per un passaggio di impianto di climatizzazione, che deve essere studiato per circolazione dell’aria, forza di getto e via dicendo. Dopo si passa alla valutazione dei macchinari che hanno bisogno poi di una temperatura stabile.

Il settore industriale può avere dei macchinari che funzionano a freddo, dunque non si surriscaldano tanto. Però poi ci sono impianti di lavorazione degli alimenti, in cui la temperatura deve essere alta e non si può assolutamente alterare da un getto di aria fredda. Infatti, tanto per dare dei consigli, vediamo che alcuni impianti sono completi di getto, altri di diffusione, poi ci sono quelli a getto alternato oppure con un aumento della potenza automatizzato.

Domanda a dei fornitori industriali

I Climatizzatori industriali non si trovano in vendita sotto casa, anzi esistono aziende che operano in tutto il territorio italiano. I fornitori possono mostrare ai propri clienti dei lavori e progetti che hanno già eseguito in altre industrie o fabbriche. Per vedere poi il macchinario che alimenta tutto l’impianto si potrà recare in alcuni showroom. Si tratta quindi di professionisti che operano in modo privato e che progettano, aiutati perfino da programmi e software in 3D, gli impianti in base a tutte le informazioni che hanno ricevuto prima. Dunque la consulenza è un passaggio inevitabile che si deve fare per capire anche le spese ed eventuali risparmi che si hanno con agevolazioni o con impianti fotovoltaici.

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy