Connettiti con noi

Life style

Cosa comprare per fare il semipermanente a casa?

Pubblicato

il

smalto semipermanente

Lo smalto semipermanente è trattamento che assicura una manicure chic e perfetta, in grado di durare a lungo senza rovinarsi e di donare a chi lo indossa un bellissimo effetto glam. Sempre più amato dalle VIP e dalle donne comuni, lo smalto semipermanente è facile da realizzare anche per chi non ama andare dall’estetista e vuole mettersi alla prova per realizzarlo in casa propria.

Ovviamente è necessario possedere tutta l’attrezzatura e i prodotti giusti e una buona dose di manualità ed esperienza. Vediamo insieme quali prodotti sono necessari per fare trattamento di smalto semipermanente e come applicarlo al meglio per farlo durare nel corso delle settimane.

Quali prodotti acquistare per realizzare il semipermanente alle unghie

A differenza dello smalto tradizionale, il semipermanente richiede un’applicazione un po’ più impegnativa che garantisce però un risultato eccezionale dal punto di vista dell’estetica e della durata.

Avere unghie brillanti, super colorate e resistenti oggi non è più un privilegio di poche. Per realizzare un trattamento semipermanente è, però, necessario avere un po’ di esperienza e molta manualità, ci sono delle vere e proprie tecniche di applicazione del semipermanente che permettono di avere un risultato ottimale senza compromettere in alcun modo la salute delle unghie.

Raccomandiamo in ogni caso di utilizzare smalti semipermanenti come questi e non di acquistare dei kit per fare il semipermanente a basso prezzo poiché potrebbe trattarsi di materiali scadenti e potenzialmente pericolosi.

Se non siete esperte di onicotecnica e non avete le basi teoriche e pratiche per procedere da sole all’applicazione del semipermanente allora la decisione più saggia è quella di affidarsi ad un’estetista qualificata.

Per realizzare uno smalto semipermanente serve:

  1. Un buon disinfettante per trattare le unghie.
  2. Delle lime che definiscano la forma dell’unghia naturale (possibilmente 180 grit).
  3. Il buffer mattoncino che prepara l’unghia in via preliminare.
  4. Un bastoncino spingi cuticole.
  5. Un prodotto deidratante.
  6. Un primer non acid con cui trattare l’unghia naturale.
  7. Colori semipermanenti e colore base.
  8. Sigillante.
  9. Lampada UV o LED, volgarmente chiamata fornetto.
  10. Pads e Cleaner per trattare l’unghia dopo il colore.
  11. Olio profumato detergente per cuticole.

Come si applica lo smalto gel semipermanente

Per applicare in modo corretto lo smalto semipermanente ed avere un risultato garantito consigliamo di procedere in modo molto scrupoloso, rispettando l’ordine delle fasi del trattamento.

Per prima cosa lavate accuratamente le mani e disinfettatele con l’apposito spray o detergente liquido.

Quindi rimuovete delicatamente le cuticole con il bastoncino spingi cuticole, usando la piccola lamina ungueale posta alla sommita’: questa fase è molto delicata quindi procedete con estrema attenzione per evitare di farvi male.

Con la lima 180 grit armonizzate la forma delle unghie in base alla lunghezza e alla foggia desiderata: fate in modo che risultino tutte della stessa forma e delle medesime dimensioni.

A questo punto il buffer mattoncino servirà a rendere la superficie delle vostre unghie opaca e ruvida, per fare in modo che il colore si fissi per bene sopra.

Il nail prep si stenderà quindi su tutte e dieci le unghie opacizzate e si dovrà aspettare che evapori del tutto prima di procedere con il primer non acido. Attenzione a non pennellare le cuticole durante questa fase, raccomandiamo di utilizzare un pennellino sottile e di rimuovere il prodotto in eccesso scaricando le setole dello stesso sul bordino del barattolo.

A questo punto si passa ad applicare la Base\Top sull’unghia, facendo molta attenzione a non far cadere il prodotto sulla pelle: dopo aver completato questo passaggio le unghie sono pronte per entrare nella lampada UV o LED. Solitamente di infilano quattro dita per volta, mentre il pollice si inserisce da solo.

Se utilizzate una lampada UV tenete le dita dentro per 60 secondi, se invece avete con voi una lampada LED ne bastano la metà cioè 30. Ora siete pronte per la parte più creativa dell’intera operazione, cioè scegliere il colore da applicare. Stendete una pennellata di smalto del colore desiderato e inserite le unghie nella lampada per far polimerizzare il prodotto. Anche questa volta attendete 60 secondi in una lampada UV e 30 in una LED.

Se lo ritenete necessario passate una seconda applicazione di colore e ripetete l’operazione precedente. Applicare la Base\Top sigillante sul colore e attendere 180 secondi con le dita infilate nella lampada UV e 120 se invece state usando una LED.

Dopo aver atteso che il sigillante si sia raffreddato è opportuno procedere eliminando con un pad e del clenaser detergente lo strato superficiale detto di inibizione. La vostra manicure è quasi terminata: applicate un po’ di olio detergente profumato per cuticole e massaggiate.

Durata dello smalto semipermanente

Lo smalto semipermanente può durare dalle due alle quattro settimane. Ovviamente dipende molto anche dalla qualità dei prodotti utilizzati e dalle abitudini personali.

Un’unghia molto lunga è sicuramente più soggetta a rovinarsi, essendo più esposta ad urti e sfregamenti.

Applicare lo smalto semipermanente su unghie troppo lunghe non è una buona idea, poiché il trattamento potrebbe non risultare adeguato: in questi casi di lunghezze estreme è preferibile procedere con una copertura delle unghie naturali con gel, acrilico o soak off.

Ci sono alcune cose che possono danneggiare l’aspetto del nostro semipermanente, ad esempio alcuni coloranti contenuti nei cibi, quelli per abiti, le tinture per i capelli, alcuni detersivi aggressivi e i lavori manuali che prevedono sfregamento e stress eccessivo per le mani e le unghie.

Le unghie trattate con smalto semipermanente devono essere adeguatamente protette, per cui è sempre raccomandazione utile quelle di utilizzare guanti adatti ai lavori da svolgere, come ad esempio giardinaggio, manutenzione e ristrutturazione della casa o dell’auto.

È credenza erronea, infatti, che le unghie trattate con il semipermanente siano più forti perché protette dagli strati di smalto: è vero invece il contrario, cioè ricordiamoci di trattare bene le nostre unghie per preservare l’aspetto del trattamento e la sua durata nel corso delle settimane.

 

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy