Connettiti con noi

Life style

Ferro da stiro verticale

Pubblicato

il

Ferro da stiro verticale

Alle pigre, che si erano finalmente convinte che lo stile sbadatamente stropicciato potesse essere di tendenza. Per i più maniacali, che vedevano in questo lavoro un requisito indispensabile per un outfit impeccabile, il ferro da stiro verticale potrebbe davvero svoltarvi la vita!

Alcune mattine sono così…

Perché la storia inizia sempre allo stesso modo. Avete preso il caffè del mattino in fretta e furia e state cercando freneticamente quel maledetto top che siete sicure fosse appoggiato sullo schienale della poltrona in camera da letto. Sfortunatamente (sì, la vostra organizzazione non è assolutamente in discussione, vero?) se lo trovate in quel punto preciso, ha avuto il tempo di essere coperto da una montagna di vestiti di ogni tipo. Di conseguenza, lo stato del top perfetto, completamente sgualcito, è il massimo della delusione. Avete due opzioni. Si può decidere di ripensare il vostro look e cercare il pezzo giusto nel camerino, oppure si può tirare fuori l’asse da stiro e sostituire il momento del trucco con una piccola sessione di stiratura.

La piccola storia che ha cambiato tutto

Nel 1999, David e Olivier Gabison, produttori di abbigliamento “prêt-à-porter” negli Stati Uniti, scoprirono un rivoluzionario strumento di stiratura verticale inventato dagli americani negli anni ’50: quello che oggi è il ferro da stiro verticale. Nel 2003, mentre importavano la vaporiera dagli Stati Uniti per le esigenze del loro marchio di prêt-à-porter, l’interesse per questo dispositivo divertente ed efficiente era così grande che decisero di fondare SteamOne, il primo marchio europeo per questo genere di prodotto.

Vapore e freschezza: il doppio effetto del ferro da stiro verticale

Con il ferro da stiro verticale non c’è più un asse da stiro pesante e ingombrante da tirare fuori dall’armadio. L’apparecchio viene collegato alla rete elettrica (alcuni funzionano a batteria) e il vapore agisce direttamente in posizione verticale. Oltre a far sembrare i nostri capi come se fossero stati in tintoria, l’azione del vapore elimina i cattivi odori presenti nelle fibre del tessuto. Ora è possibile eliminare in modo rapido e semplice le pieghe dai tessuti delicati che altrimenti verrebbero danneggiati dal calore diretto di un ferro da stiro tradizionale.

Come scegliere il ferro da stiro verticale?

Innanzitutto, per scoprire qual è il miglior ferro da stiro verticale, potete aiutarvi consultando siti di comparazione prodotti come Lovelycasa.it

Successivamente, la prima domanda da porsi è per cosa si vuole utilizzare. Se esistono versioni portatili, che possono essere facilmente infilate nella borsa da viaggio per un weekend, il loro fratello maggiore, la stiratrice a vapore verticale più potente, è la nostra preferita. Molto efficiente, sfrutta la forza del vapore per eliminare le rughe; è quindi fondamentale informarsi sulla potenza dell’apparecchio (da 100 a 2500 W), sulla portata del vapore (da 20 a 150 g/mn) e sulla pressione (da 3 a 6 bar). Anche la capacità del serbatoio è importante; le dimensioni del serbatoio determinano la frequenza dei rabbocchi (preferibilmente con acqua demineralizzata). E il nostro ferro da stiro, lo buttiamo via? No. Se il ferro da stiro classico, funziona a meraviglia sulla stragrande maggioranza dei tessuti (abiti, camicette leggere, pantaloni…), il peso di un ferro da stiro su tessuti spessi o su dettagli come polsini o colletti di camicie è ineguagliabile, quindi in alcuni casi non può essere sostituito.

 

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy