Connettiti con noi

Life style

Imbiancare casa

Pubblicato

il

Imbiancare casa

Prima o poi si deve Imbiancare casa, almeno una volta ogni 3 o 4 anni perché la casa tende a opacizzarsi, non la casa, ma le pareti. Questo ci porta ad avere quindi una patina che oscura il bianco o le altre colorazioni che ci sono. L’atmosfera diventa cupa e c’è perfino un cambio dell’illuminazione.

Imbiancare è un’operazione che si può fare da soli, magari cimentandosi in questo lavoro e acquistando tutta l’attrezzatura necessaria, oppure chiamare un imbianchino. Avere un professionista è sicuramente la soluzione migliore perché si ha un soggetto che si occupa delle pareti in modo da poterle tinteggiare in modo totale.

Quando ci sono dei problemi, che sulle pareti sono diversi, è necessario fare una “preparazione” delle mura in modo da far aderire pienamente la vernice che si deve stendere. Infatti non si può prendere la vernice, intingere il pennello e poi spennellare di qua e di là. Perché il rischio è quello che la presenza di sporcizia o di polveri non consentano di far asciugare uniformemente la vernice o, peggio ancora, si impasta tutto e quindi nascono dei problemi.

Preparare le pareti per tinteggiare

Come mai avere un imbianchino per fare una tinteggiatura in casa? Questo professionista è in grado di capire quali sono i problemi che ci sono.

Per esempio in una cucina, le pareti, sicuramente saranno sporcate di vapori oleosi che sono dati dalla cottura dei tanti cibi che quotidianamente prepariamo. Sicuramente si vedrà una patina oleosa, giallognola che deve essere tolta. Qui non si può assolutamente stendere la vernice perché essa non aderisce. La sporcizia diventa una sorta di telo o di patina che è isolante.

In caso ci sono delle muffe oppure delle parti che sono molto umide, andando a posizionare la vernice, essa si stacca, non si asciuga e non si stende assolutamente in modo uniforme. Ecco che allora c’è il rischio di una pessima tinteggiatura.

Un professionista invece è in grado di trovare delle soluzioni che sono utili per avere una buona parete che possa ricevere la vernice. Infatti la preparazione avviene con un lavoro di scartavetro di tutte le superfici. Si deve togliere almeno un paio di millimetri di vernice e intonaco. Sarà la parte sporca che poteva darvi dei problemi.

Inoltre se ci sono delle umidità evidenti, è necessario che si comprenda come mai ci sono queste parti e quindi lavorare per trovare una soluzione che elimini il problema.

Cosa fare quando ci sono delle crepe?

Nelle pareti ci sono delle crepe? Ebbene esse non devono venire solo coperte con altra vernice perché in breve tempo torneranno nuovamente evidenti. Si devono “riparare”, nel senso che è necessario che ci sia dello stucco per le pareti che vada a riempirsi e che vengano rasate. Una volta che si chiudono si stende la vernice. Un lavoro che può essere fatto in un paio di giorni, ma dov’è necessario che ci sia un imbianchino perché almeno si ha la sicurezza di trovare delle soluzioni che sono utili al tipo di problema che si ha in casa.

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy