Connettiti con noi

Life style

Pannelli solari portatili: tutta l’energia di cui hai bisogno a portata di mano

Pubblicato

il

Pannelli solari portatili

Tra gli accessori più utili e vantaggiosi che una persona dovrebbe acquistare, conquistano il primo posto i pannelli solari portatili. Sono stati pensati e realizzati per tutti gli amanti del campeggio o di lunghi viaggi in camper, grazie alla loro portabilità, ma possono essere acquistati e utilizzati anche per alimentare la propria abitazione o il proprio giardino. Vediamo insieme cosa sono.

Cosa sono i pannelli solari portatili?

I pannelli solari sono degli strumenti estremamente green e che strizzano l’occhio al nostro Pianeta grazie al loro funzionamento. Infatti, sono in grado di produrre energia pulita tramite l’utilizzo di una fonte naturale, in questo caso è il sole.

In questo caso particolare, parliamo di pannelli solari portatili, quindi iniziamo ad addentrarci nelle specifiche tecniche di questi accessori e di conseguenza possiamo estrapolare anche i vantaggi che apportano a chiunque abbia intenzione di acquistarli.

Sono definiti portatili perché si trasportano. Quelli indicati sono stati pensati e realizzati con l’obiettivo di risultare estremamente pratici e soddisfare ogni tipo di esigenza. Possono essere ripiegati facilmente su sé stessi, non sono eccessivamente ingombranti, quindi possono essere riposti ovunque. Ulteriore dettaglio che fa alzare l’asticella della praticità.

Oltre alla praticità, un’altra qualità che posseggono è la comodità nel loro utilizzo. All’aperto o all’interno di un’abitazione, svolgono perfettamente il lavoro per cui sono stati progettati, sicuramente non rimarrete mai a secco di corrente. Quindi, se avete intenzione di acquistarli e portarli in viaggio, siete al sicuro perché sono dei fedeli compagni.

La loro progettazione è stata efficace; infatti, non ci sono intoppi nell’utilizzo quotidiano, non dovrete preoccuparvi di nulla se non delle vostre necessità. Infatti, in commercio esistono diversi modelli di pannelli solari portatili che si differenziano per wattaggio, come vedremo più avanti; se non dovesse bastarvi la potenza dei modelli che proporremo, sarebbe bene sapere che se li accoppiate con un generatore serie DELTA o RIVER, acquistabile dalla stessa azienda madre dei pannelli solari, potrete avere ancor più energia.

Materiali utilizzati per la realizzazione

Vediamo il dietro le quinte di questi prodotti. I pannelli solari portatili proposti sono stati costruiti con estrema attenzione per soddisfare non solo ogni tipo di necessità ma anche ogni tipo di situazione. Questi pannelli sono stati pensati e realizzati per accogliere delle celle in silicio monocristallino nero, questo è sinonimo di elevata efficienza di conversione perché sono in grado di produrre più chilowatt-ora di potenza rispetto ad altri pannelli solari portatili presenti sul mercato.

La cura e l’attenzione impiegate nella progettazione del design hanno dato vita ad un prodotto, come già detto, estremamente comodo e pratico. La caratteristica di essere pieghevole consente di dispiegarli su una superficie più ampia, questo li rende efficienti in condizioni atmosferiche nuvolose o di scarsa illuminazione.

A molti potrà essere sorta la seguente domanda: “In condizioni climatiche avverse come ad esempio la pioggia, possono rovinarsi? Funzionano?”. Fughiamo immediatamente ogni dubbio. Per realizzare questi pannelli solari portatili, l’azienda produttrice ha utilizzato uno strato leggero di ETFE che dona resistenza e, soprattutto, impermeabilità al prodotto. In questo modo, tutti coloro che hanno intenzione di utilizzarli a lungo termine e in qualsiasi condizione atmosferica possono essere accontentati.

Come funzionano i pannelli solari portatili?

Se la loro realizzazione è complessa, solo ed esclusivamente per renderli affidabili, il comparto funzionale è abbastanza semplice; si basa su 3 passaggi: raccogliere, power, accumulare. Vediamoli in ordine. Partiamo con il primo step: raccogliere. Come detto in un paragrafo precedente, i pannelli solari utilizzano l’energia solare, l’assorbimento dei raggi avviene esattamente in questo step. L’energia raccolta viene trattenuta all’interno delle celle.

Il secondo passaggio è quello del power. Si entra nel vivo del loro funzionamento; infatti, quando i pannelli solari sono collegati a una power station portatile, l’energia viene convertita in elettricità e gli apparecchi possono essere alimentati.

Il terzo passaggio è l’accumulare. Infatti, i panelli solari hanno la capacità di poter assorbire l’energia solare ma anche di immagazzinarla all’interno di un generatore solare fino a quando non si renderà necessario utilizzarla. Tirando le somme, questi prodotti sono estremamente completi e funzionali.

Wattaggio e differenti tipologie

Ora addentriamoci nei vari modelli disponibili nell’ampio catalogo dei pannelli solari portatili. Ricordiamo che la principale differenza tra un pannello e l’altro è il wattaggio. La scelta dovrà ricadere sulla tipologia che meglio esaudisce la propria esigenza d’acquisto.

La prima tipologia è un pannello solare da 110 W. È un modello flessibile, dotato di uno strato protettivo impermeabile. Estremamente pratico grazie alla facilità con cui può essere ripiegato e trasportato. Per avviare la ricarica immediatamente, questo prodotto è dotato del solar connettore universale che lo renderà collegabile alla maggior parte delle power station presenti sul mercato.

La ricca lista continua con modello da 160 W. Sale la potenza, ma il peso resta ridotto infatti non si perde la portabilità. Questa tipologia è pensata per le attività outdoor e per il campeggio. Inoltre, già con l’utilizzo di questo pannello, se unito ad un generatore DELTA o RIVER, si potrà alimentare la propria abitazione off-grid. Quindi, si potrà dipendere solo dalla propria fonte di energia senza essere collegati alle utenze.

Sale ancora il wattaggio raggiungendo i 220 W. Il modello proposto ha un design particolare, è un pannello a due lati che consente di catturare fino al 25% di energia in più rispetto agli altri pannelli presenti in commercio. Non perde di compattezza e l’indice di resistenza resta al vertice. Se il modello precedente era stato consigliato per il campeggio, questo si rende assolutamente necessario, ma restano entrambi validi.

La tipologia che stiamo per presentare è quasi una novità sul mercato perché ne esistono poche, stiamo parlando del pannello solare portatile da 400 W. Possiede tutte le caratteristiche elencate fino ad ora, ma più grande grazie all’enorme potenza che genera. Inoltre, se dovessi acquistare 4 pannelli con questo wattaggio, potresti collegarli in serie e sprigionare una potenza inaudita; infatti, potrai utilizzarli per uso domestico e per ricaricare apparecchi estremamente energivori.

Se dovesse sorgere a qualcuno tra voi la domanda: “Come si può ottenere il massimo da questi prodotti?”, la risposta è elementare: posiziona il pannello in modo che sia rivolto direttamente verso il sole, evita che altro possa interferire, in questo modo il prodotto potrà svolgere il suo compito con estrema facilità.

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy