Connettiti con noi

Life style

Traslocare in giornata

Pubblicato

il

Traslocare in giornata

Chi ha bisogno di Traslocare in giornata? Le situazioni sono diverse. Ci sono le attività commerciali che si vogliono trasferire in un unico giorno di chiusura e quindi hanno bisogno di un lavoro immediato. Solo che ci sono anche i privati che, per cause di lavoro o altro, si trovano ad avere un solo giorno in cui organizzarsi con il trasloco.

Tuttavia rimane un lavoro realmente impegnativo, faticoso e dove ci sono tanti problemi con i trasporti, alla fine dovete rivolgervi ad un professionista, almeno che non si parla di trasportare 4 o 5 scatole che si possono infilare in un’auto privata.

Controlla le merci

Chiamando una ditta di traslochi in giornata la casa diventa un caos in pochissimo tempo. Tanti sono gli operai che si muovono freneticamente, ma è qui che è necessario controllare.

Prima di tutto è preferibile che gli scatoloni rimangano chiusi in ogni stanza finché non avete scritto una parola che li identifichi. Per esempio la camera dei bambini, dove ci saranno giocatoli e altre cose, che si devono aprire per prima per diminuire lo stress del trasloco, devono avere una scritta per ricercarli e trovarli subito nella nuova abitazione.

I piatti o le cose fragili devono riportare la scritta: oggetti fragili. La biancheria di casa o altri oggetti che si possono aprire per ultimi, devono avere una qualche identificazione.

Tale lavoro si effettua per riuscire a mettere tutto in ordine, nel più breve tempo possibile, nella nuova abitazione altrimenti trascorreranno settimane e addirittura mesi per riuscire a organizzarvi in ambienti che sono appunto nuovi.

Un lavoro che si deve fare nel mentre si sta organizzando il trasloco e che non deve essere mai sottovalutato. Tra l’altro è bene che ci sia il proprietario quando si iniziano a smontare gli arredi che, alla fine, si possono graffiare o rompere. Se avviene una rottura o un incidente, non ci potete fare molto, ma almeno avrete subito la possibilità di farlo riparare direttamente dagli operai del trasloco.

Cose da buttare!

Già durante le pulizie di primavera si ritrovano tantissime cose da buttare, ma non perché sono proprio vecchio o rotte, ma perché non si usano più o non c’è più motivo di tenerle. Per esempio una cameretta per bambini di 3 o 6 anni non la si tiene più quando poi c’è un adolescente o un ventenne che deve avere un cambio della cameretta.

Durante un trasloco, anche se è in giornata, potete chiedere alla ditta di selezionare delle cose che a voi non servono e se essi si possono occupare dello sgombero. Questo vuol dire che sono loro a decidere se poi si devono buttare e dove buttare o se liberarsene in altra maniera, come nella vendita dell’usato. In base al valore o alla qualità delle merci che gli avete affidato si potrebbe avere uno sconto sul trasloco oppure un servizio gratuito.

Se poi è immondizia che si deve solo buttare, allora avrete comunque dei professionisti che se ne liberano e dove voi non dovrete fare assolutamente nulla, nemmeno preoccuparvi di selezionare i materiali.

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy