Connettiti con noi

Anzio

Tragedia sulla Roma Nettuno: chi era il 30enne che si è tolto la vita

Pubblicato

il

treno regionale

Aveva 30 anni il giovane che nella giornata di ieri, lunedì 13 aprile 2020, si è tolto la vita gettandosi dal ponte che si trova nei pressi della Basilica di Santa Teresa finendo nei binari della tratta Roma Nettuno. L’uomo, cadendo, avrebbe sbattuto la testa, cosa che ha provocato la morte sul colpo. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia di stato, la squadra scientifica e la polizia locale. Si è in attesa del medico legale.

30enne morto ad Anzio: chi era la vittima

Si chiamava P.N., queste le iniziali del suo nome, il giovane trovato morto ieri ad Anzio. La vittima era del posto. Al momento non sono chiare le motivazioni che hanno spinto il 30enne all’estremo gesto.

Il corpo dell’uomo è stato portato al Policlinico di Tor Vergata per l’esame autoptico. Il traffico ferroviario fra Nettuno e Padiglione, sulla linea Roma – Nettuno ieri è rimasto sospeso dalle ore 15:45, ora in cui il cadavere dell’uomo è stato trovato nei pressi dei binari. 

Il macabro ritrovamento è avvenuto nel pomeriggio di ieri sotto il ponte della nettunense: il giovane deceduto era riverso supino sulla massicciata ferroviaria.

Giallo sul decesso

Benché l’ipotesi del gesto volontario resti quella più plausibile sulla morte del giovane resta comunque il giallo. Il decesso infatti al momento non è attribuibile a cause certe. Il caso è ora nelle mani della Polizia Ferroviaria di Roma. 

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy