Home Aprilia Ettore Bilotta: miglior Divisa Aerea 2018 del Mondo. Lo stilista di Aprilia...

Ettore Bilotta: miglior Divisa Aerea 2018 del Mondo. Lo stilista di Aprilia vola sempre più su con la Turkish Airlines

Le nuove divise della Turkish Airlines, disegnate da Ettore Bilotta, si aggiudicano il prestigioso premio assegnato da Design Air per
la categoria Best new uniform 2018.

Lo stilista, che ha partecipato alla gara d’appalto per la creazione del nuovo look della compagnia di bandiera nel 2016 vincendola poi nel 2017, era stato prescelto per la sua abilità nel coniugare praticità e glamour, ricerca e tradizione esprimendo un nuovo concetto di divisa che interpreta al meglio un paese con una ricca storia e con culture diverse, punto d’incontro tra oriente e occidente.


Dopo una lunga ricerca sul patrimonio storico e culturale di questa nazione, Ettore Bilotta si è soffermato sulla forza espressiva di un semplice elemento, un tratto grafico tipico dell’antica scrittura turca, traendone ispirazione per la nuova immagine a dimostrazione che la creatività si coniuga perfettamente con la semplicità e immediatezza di un segno che esprime una civiltà millenaria. Le nuove divise sono l’armoniosa espressione di questo paese unico dove tradizione e modernità coesistono rendendo Istanbul una moderna metropoli cosmopolita.
Ettore Bilotta va oltre il classico concetto di divisa e lo interpreta come un capo affettivo, che si vuole conservare nel proprio
guardaroba e indossare anche in altre occasioni arrivando a personalizzare il concetto impersonale di divisa.
I colori non sono stati scelti in modo casuale; sono infatti in nuance con gli interni dei nuovi aerei: il rosso della passione e il
grigio fumo di Londra vogliono trasmettere forza ed emozione, amore e libertà. Il tessuto jacquard è il segno distintivo di Bilotta per questo genere di progetti e in questo caso, anche se abbinato al tessuto unito, ha reso l’immagine unica ed inconfondibile,
riconoscibile da tutti, difficile da dimenticare. La grafica e le stampe dei foulard, delle cravatte, il disegno jacquard dei tessuti,
vogliono stimolare impressioni e sensazioni visive, tattili, un concetto emozionale che alimenta ricordi e ne enfatizza lo splendore.
Le linee di questa collezione hanno uno stile elegante e glamour, lontano dagli stereotipi di uniforme rigida e austera. La donna
ha una silhouette accostata al corpo ma non costretta; è resa funzionale da tagli sapienti e dalla morbida vestibilità. Indossa una giacca a tinta unita rossa con inserti in tessuto Jacquard come il pantalone, la gonna, il gilet e l’abito. La candida camicia viene indossata con un foulard rosso/grigio e claps. Un cappotto rosso in doppio crepe di lana e inserti Jacquard, insieme al trench grigio fumo di Londra donano compostezza e allo stesso tempo rigore all’intera immagine.


Gli accessori sono stati declinati nei colori rossi o grigi con inserti di doppi colori; soluzioni confort per le scarpe dal tacco 7,
oppure comode ballerine per il servizio a bordo e boots per le destinazioni invernali. Il cappello ha un’aura stilizzata ma di sicuro
effetto, a ricordare un periodo storico dove le donne non uscivano di casa senza guanti e cappello, era sinonimo di femminilità e
sicura eleganza. I guanti completano il look e sono indispensabili nel perfezionare l’intera immagine; sono di diversi colori in
preziosa e morbida pelle. La calza, obbligatoria, è di colore grigio perla, 40 den massimo 170 den. E’ volutamente colorata perché a
Bilotta non piace il color carne nelle grammature descritte.
L’uomo invece ha giacca e pantaloni in tinta unita grigio fumo di Londra con inserti in tessuto Jacquard; un panciotto sempre in
tessuto Jacquard, rosso o grigio, ne rende particolare e unico il look. La camicia bianca è di rigore da indossare regolarmente con la cravatta che ne identifica il ruolo ed  è in twill a stampa grafica rosso/grigio. Un cappotto in doppio crepe sempre grigio e inserti in Jacquard, insieme al trench, completano il look che non può fare a meno dei guanti neri con bordo grigio e una borsa nera e scarpe in nuance.