Home Aprilia La Runforever Aprilia alla Manifestazione Regionale Indoor di Atletica Leggera

La Runforever Aprilia alla Manifestazione Regionale Indoor di Atletica Leggera

CONDIVIDI

 

Sabato 13 e domenica 14 gennaio a Casal Del Marmo in Roma, si è svolta la Manifestazione Regionale Indoor di Atletica Leggera per le categorie giovanili, le varie gare hanno aperto la stagione agonistica al coperto.

La Runforever Aprilia ha presentato 7 giovani atleti, i quali si sono ben comportati ottenendo dei lusinghieri risultati con netti miglioramenti sui loro personali.

Nella categoria Cadette Sara Anselmo ottiene un quarto posto assoluto nel Salto in alto con la misura di 1,46 mt, ma è sui 60 metri piani che ottiene un netto miglioramento sul suo tempo fatto in precedenza di ben 30 centesimi che gli permette così di vincere la sua batteria e di centrare la finale a sei con il terzo miglior tempo, finale molto avvincente che vede la ragazza migliorare ulteriormente il suo personale e centrare la quarta posizione assoluta.

Sempre nella stessa categoria Melanie Vartolo ottiene un 9”62 di tutto rispetto, in campo maschile, Lorenzo Albanese al suo esordio nelle competizioni, ottiene un buon 8”52, migliorabile assolutamente in quanto in questa gara non ha fatto una partenza perfetta.

Nella categoria Allieve, anche Alessia Vantaggio centra la finalissima a sei sui 60 metri, la giovane velocista apriliana migliora il suo personale sia in batteria con il tempo di 8”27 e sia in finale con 8”17 posizionandosi al quarto posto assoluto.

In campo maschile l’Allievo Luca Palmieri chiude in 8”27.

Per la categoria Juniores sono scesi in pista, sempre per i 60 metri, Davide Cavasso ed Eduard Petru Astamate, primissime gare per loro ma con promettenti risultati, 7”80 per Davide e 7”91 per Eduard.

Il 2018 si apre con ottime prospettive per la Società apriliana, i risultati portati a casa in questa manifestazione regionale sono veramente importanti, per la prima volta due finaliste sui 60 metri e un quarto posto nell’Alto non sono da sottovalutare, soddisfatti i tecnici e i genitori, ancor più i ragazzi che si impegnano nei loro allenamenti settimanali con entusiasmo e passione.

CONDIVIDI