Home Ardea Ardea, convegno per una città più sicura

Ardea, convegno per una città più sicura

Ardea, la Lega organizza un convegno per spiegare le attività di Governo su Quota cento, Pace Fiscale e Sicurezza Ardea.

La lega di Ardea, attraverso il proprio Coordinatore locale, Luana Ludovici, organizza per giovedì 18 aprile 2019 alle ore 18.00, presso l’aula consiliare Sandro Pertini, un Convegno  nel quale relazioneranno Claudio Durigon (Sottosegretario Ministero del Lavoro), Francesco Zicchieri (Vice Capogruppo Lega alla Camera), William De Vecchis (Vice Presidente della Commissione Lavoro e Previdenza Sociale del Senato) e Francesco Paolo Russo (Segretario Regionale SAP Lazio). Gli argomenti che verranno trattati riguardano le attività del Governo su tematiche quali Quota cento, Pace Fiscale e Sicurezza. A moderare gli interventi dei relatori ci sarà il giornalista di “Rai News 24” Pierfrancesco Pensosi. Aprirà i lavori il Consigliere Luana Ludovici, coadiuvata da Mauro Gonnelli (Vice Coordinatore Lega, Roma e Provincia).

“Particolare attenzione – dichiara Luana Ludovici – verrà prestata al problema sicurezza che in questi ultimi anni affligge la nostra città in maniera sempre più consistente”.

“La città Sicura…è una città che Si-Cura – puntualizza il Consigliere locale della Lega – La protezione dei cittadini e del territorio è diventata in tempi recenti un aspetto sempre più centrale nel complicato quadro degli obiettivi di ogni corretta e accurata amministrazione. Essendo la città un bene dei cittadini, vige l’irremovibile diritto che garantisce a quest’ultimi il vivere liberamente e in sicurezza all’interno di essa. La soluzione non sarebbe, però, da cercare all’interno di chissà quale organismo giuridico o legale ma va costruita insieme alle persone, attraverso l’educazione e la sensibilizzazione alla legalità, che deve ‘vivere’ in modo tangibile in ogni attività, grazie all’impegno della popolazione matura, mentre accompagna attivamente quella giovane nel suo percorso formativo, sia esso scolastico, educativo o più semplicemente umano”.

“La sicurezza efficace – conclude Luana Ludovici – non viene imposta dall’esterno, ma matura e radica nella cultura dei cittadini, dove l’esempio gioca la parte più importante. Il vero nodo da sciogliere sta quindi nella rete sociale, che si deve riempire di quei piccoli gesti, che testimoniano l’impegno di persone che hanno a cuore il posto dove vivono e che vogliono onorare il diritto e il dovere di renderlo migliore, dal microscopico al macroscopico, dal singolo alla totalità”.