Home Ardea Sviluppo e futuro del territorio: incontro tra cittadini, associazioni e attività commerciali...

Sviluppo e futuro del territorio: incontro tra cittadini, associazioni e attività commerciali di Marina di Ardea

Marina di Ardea, sviluppo e rilancio del territorio. Si è tenuto il 30 novembre scorso l’incontro tra cittadini, associazioni e attività commerciali per parlare del futuro dell’area. L’incontro è stato organizzato dall’Associazione RivaluTiamo Marina di Ardea. 

Dai Quartieri di Nuova Florida e Marina di Ardea sono intervenuti: Antonella Izzi e Raniero Bandiera titolari di IL MAPPAMONDO – Lucio del Ristorante SORA TERESA; Marco Morgante titolare dell’Ambulatorio odontoiatrico AURORA MEDICAL; Sante Baldi ed Emilia Amministratori della casa di accoglienza CASA FRANCESCO; Monica Celoni e Giuseppe De Fusco titolari del TEATRO THALIA; Roberto Gattuso e Pina titolari di MONDO CARTA; Antonio De Ramundo della Trattoria/Pizzeria MARINA DI ARDEA; Massimo Campanelli IMPRENDITORE; Patrizia Guadagnini Presidente dell’Associazione IMPEGNO DONNA e titolare della BEACH VILLAGE, spiaggia accessibile alle persone con disabilità;  Catia Filippini dell’Associazione ARDEA DOMANI.

Ha partecipato, inoltre, la consigliera comunale Paola Soldati in rappresentanza del Comune. Per l’Associazione RivalutiAmo Marina di Ardea è intervenuto il presidente Michele Di Stefano, la vicepresidente Roberta Macinanti, la segretaria Paola Cini, i consiglieri Anna Leardi, Sandro Mancini e Dante Grilli.

L’incontro: cosa è emerso

Michele Di Stefano apre l’incontro che ha lo scopo di creare collegamento tra cittadini e commercianti. Auspica che l’incontro di questa sera possa essere l’inizio di un positivo e costruttivo impegno di tutti. Nel 2015 c’è stato già un tentativo di creare una collaborazione con alcune associazioni locali ma non è andato a buon fine. Descrive la situazione del territorio: Il litorale ardeatino è fondamentale per l’economia del paese, ma c’è da considerare che da troppi anni persiste un totale abbandono e degrado, spiagge troppo sporche anche perché manca una pulizia ordinaria costante ed efficiente e i pochi contenitori comunali presenti sulle spiagge non sono sufficienti a mantenerle pulite. Sul litorale la sicurezza stradale è carente e la segnaletica è gravemente insufficiente.

Il manto stradale è stato da poco asfaltato solo in alcuni tratti e ancora non è stato risolto il problema dell’allagamento dell’intera carreggiata da acqua piovana. Infatti, per via di avvallamenti e pendenze sbagliate, la pioggia si convoglia su tutte le strade affluenti e di conseguenza forma dei grossi laghi stagnanti sulla litoranea e su Via Bologna. In questi giorni il Sindaco Mario Savarese ha annunciato tramite i social e giornali locali che per asfaltare tutte le strade di Ardea occorrono 50 milioni di euro e per tapparle 500 mila euro. In questa situazione il turismo non potrà mai svilupparsi e questo porta perdite economiche sia per l’amministrazione comunale e per quelle che seguiranno, sia per i residenti e i commercianti che si sentono isolati.

L’80% dei negozi sul lungomare sono rimasti chiusi da decenni. Se non si prendono seri provvedimenti, si rischia altrettanto anche per le poche attività commerciali rimaste. Il Viale Forlì è fondamentale in quanto è l’unica strada di collegamento tra Nuova Florida e la Marina di Ardea. La strada da troppi anni si trova in situazioni di estremo abbandono e non è percorribile in sicurezza ne per le auto ne per i pedoni. L’Associazione più volte ha presentato istanze per un rifacimento completo del manto stradale e per la realizzazione di marciapiedi e piste ciclabili. Di seguito quanto è emerso dalla discussione. Le attività commerciali chiuse sul Lungomare degli Ardeatini, sono tante e da anni chiuse, il Comune deve fare un nuovo censimento. Si dovrebbero facilitare e incrementare le concessioni estive sulle spiagge con canoni meno onerosi.

Lo sviluppo delle attività turistiche e commerciali è fondamentale, “L’oro non è solo sulla Rocca o nell’archeologia ma sul mare”. Purtroppo, chi gestisce attività di somministrazione e di accoglienza ai turisti lamenta che d’inverno non c’è utenza e si trovano costretti a chiudere l’attività. Nella stagione estiva l’assenza di servizi sul mare e la mancanza di collegamento efficiente tra Nuova Florida e il litorale, costituito da Viale Forlì, rappresentano un ostacolo fondamentale alla rinascita del posto. I numerosi abitanti di quel quartiere durante tutto l’anno e i turisti in estate preferiscono andare a Torvaianica per una passeggiata o una pizza. Tutto il territorio non è ben collegato, mancano centri di aggregazione giovanile e di intrattenimento. Le strade si trovano tutte in uno stato pietoso e i parcheggi sono scarsi. Di notte, anche in estate, il litorale è un vero squallore non c’è un bar, una pizzeria che possano ospitare le persone che transitano. Un altro aspetto da considerare è che esiste un solo stabilimento balneare privo di barriere architettoniche. Si tratta dell’unica spiaggia accessibile nella provincia di Roma, la più vicina è al Circeo. Purtroppo, però, non ci sono collegamenti efficienti e a norma che permettano agli anziani e alle persone con disabilità di raggiungere la spiaggia e il mare.

La consigliera comunale Paola Soldati raccomanda di tenere in considerazione la Rete d’Impresa creata nel 2017 che permette, tra l’altro, di accedere ai finanziamenti regionali. I presenti affermano però che non sia mai decollata e inoltre che il sito dedicato non è stato più aggiornato da tempo. In realtà non hanno più fiducia ma credono e contano sulla collaborazione diretta tra le piccole realtà attraverso incontri come quello organizzato con l’Associazione RivalutiAmo Marina di Ardea. Tra le proposte avanzate riportiamo l’utilizzo del lungomare per i mercatini di Natale, per le iniziative di eventi di Quartiere ed eventi ludico sportive, previa realizzazione di parcheggi e spazi attrezzati. In conclusione, il Presidente Michele Di Stefano auspica che l’incontro di questa sera possa essere l’inizio di un positivo e costruttivo impegno di tutti. Nel ribadire che l’intento della riunione è di creare collegamento tra cittadini ed esercenti. Riafferma i punti fondamentali da cui partire: 1. l’infrastruttura viaria, compresi i parcheggi; 2. la sicurezza e la manutenzione stradale; 3. il rifacimento completo del manto stradale di Via Forlì, con marciapiedi e pista ciclabile; 4. la semplificazione degli adempimenti a carico di chi vuole aprire attività nel territorio.