Home Cisterna di Latina Cavalli maltrattati e usati per ‘marcare il territorio’: denunciati due appartenenti al...

Cavalli maltrattati e usati per ‘marcare il territorio’: denunciati due appartenenti al clan Di Silvio

Nell’ambito di mirati servizi  disposti dal Questore di Latina, finalizzati al controllo del territorio ed al recupero del decoro urbano, gli uomini del Commissariato Distaccato di P.S. di Cisterna, in collaborazione con il Servizio Veterinario dell’A.S.L. di Aprilia, hanno sequestrato due cavalli appartenenti alla nota famiglia DI SILVIO, mantenuti in precarie condizioni igienico – sanitarie all’interno del bosco di Filetto, in un ricovero ricavato nella fitta boscaglia.

Gli animali erano allocati in strutture inadatte per la protezione degli stessi, sudicie, e presentavano callosità e ferite sui garretti, verosimilmente frutto di trascuratezza, e di imbrigliature a veicoli con ruote non omologati a tale scopo.

Sono state inoltre sequestrate numerose confezioni di farmaci, anche per uso non veterinario, in pessimo stato di conservazione.

Gli investigatori del Commissariato, nei giorni scorsi, avevano ricevuto diverse segnalazioni relative ad attività di trotto sulla pubblica via.

 

L’utilizzo sulla pubblica via di calessi da parte di appartenenti ai DI SILVIO era stato riscontrato anche in passato, a Latina, e rappresenta un costume tipico dei quella famiglia finalizzato anche a rimarcare la presenza sul territorio.

 

I cavalli sono stati trasportati presso un maneggio protetto ed i due proprietari indagati in stato di libertà per maltrattamento di animali.

 

Sono in corso ulteriori accertamenti volti a verificare le condizioni degli animali e le conseguenze dei farmaci somministrati, nonché sul legittimo possesso degli stessi.