Home Cisterna di Latina Cisterna, ‘La scuola del futuro e il disagio giovanile’: in arrivo il...

Cisterna, ‘La scuola del futuro e il disagio giovanile’: in arrivo il convegno di psicologia di Anna Oliverio Ferraris

Non riuscire a comunicare nell’era della comunicazione. Da paradosso a realtà di molti, soprattutto nell’età giovanile.
Ed è proprio per comprendere l’entità e caratteristiche di questo triste fenomeno, affinché si possano individuare e fornire gli strumenti adatti a decifrare il malessere giovanile, che l’Istituto Comprensivo Plinio Il Vecchio di Cisterna ha organizzato, con il patrocinio del Comune, un convegno rivolto ai genitori degli alunni ma aperto a tutto il territorio.
“La Scuola del Futuro. Il disagio giovanile: fragilità, rischi, analfabetismo emotivo, nell’epoca fluida della non comunicazione” è il titolo del convegno che avrà luogo Martedì 15 ottobre dalle ore 16,30 nell’aula consiliare del palazzo comunale di Cisterna.
Per affrontare questo importante e delicato tema, la dirigente scolastica Fabiola Pagnanelli ha invitato una vera esperta del settore, la dottoressa Anna Ferraris Oliviero.
Psicologa e psicoterpeuta, docente ordinario di psicologia dell’età evolutiva università “La Sapienza” di Roma, la Oliviero è autrice di vari saggi, articoli scientifici e testi scolastici.
Ha all’attivo numerose collaborazioni con le riviste “Vita Scolastica”, “La scuola dell’infanzia”, “Vita dell’infanzia”, “Prometeo”, “Corriere Salute” del “Corriere della sera”.
E’ stata membro della Consulta Qualità della Rai e del Comitato Nazionale di Bioetica, docente in corsi di formazione sui problemi della crescita, i nuovi media, il disadattamento, il bullismo, i fattori protettivi e il recupero, l’adolescenza, la devianza minorile, la pedofilia, l’adozione, la comunicazione in classe e in famiglia, rivolti a insegnanti, pediatri, psicologi, psicoterapeuti e associazioni di genitori.
Un appuntamento, quello di martedì a Cisterna, dunque davvero importante sia per la formazione dei docenti che per i genitori di adolescenti, e che si inserisce nell’ambito dei progetti dell’Istituto diretto dalla dirigente Pagnanelli “#ioscelgolapaceelacooperazione”, “Generazioni connesse”, “Librinsieme 3.0”.