Connettiti con noi

News Fiumicino

‘Cartelle pazze’ a Fiumicino, pioggia di multe relative a 5 anni fa, ma spesso sono già pagate: ecco cosa fare

Pubblicato

il

comune di Fiumicino

Sono in corso di notifica le cartelle esattoriali relative a verbali di violazione al codice della strada per gli anni 2016 e 2017. Le cartelle sono state formate nei primi mesi del 2020 ma mai notificate in osservanza dei provvedimenti presi durante la fase acuta della pandemia che bloccavano tutte le cartelle esattoriali.

In alcuni casi, si tratta di cartelle notificate a utenti che hanno già pagato il verbale in questione.

Perché è successo?

L’errore può essere dovuto a diversi fattori. I più frequenti sono un problema con l’acquisizione dei dati al momento del pagamento (ad esempio una scansione incompleta o illeggibile) e la causale incompleta in caso di pagamento tramite bonifico. A volte può verificarsi la mancata trasmissione dei dati dettagliati del verbale da parte di Poste Italiane, un’errata compilazione del bollettino o un errore informatico che non fa combaciare i dati inseriti da chi incassa il bollettino e quelli presenti nella banca dati delle multe.

Cosa fare?

In quest’ultimo caso, la Fiumicino Tributi può effettuare una ricerca per verificare se il pagamento risulti a Poste Italiane e far combaciare i dati manualmente.

Negli altri casi, invece, è necessario che l’utente presenti una copia del pagamento. Nel caso l’avesse smarrita, la Fiumicino Tributi può consegnare all’utente la copia della notifica che permette di chiedere a Poste Italiane copia del versamento effettuando con una ricerca in un determinato intervallo di tempo.

La copia della ricevuta del pagamento può essere inviata tramite PEC o consegnata di persona.

Visto il lasso di tempo trascorso, può anche capitare che non si abbia memoria di aver ricevuto la multa negli anni 2016 o 2017. Nel ricordare che la notifica viene effettuata da Poste Italiane tramite Atto Giudiziario (busta verde) si ricorda che è possibile chiedere agli sportelli della Fiumicino Tributi copia della notifica per verificare poi l’eventuale pagamento, o la presenza di ricorso.

I recapiti segnalati nelle cartelle sono errati: ecco perché

Durante le chiusure dovute alla pandemia Codvid19, la Fiumicino Tributi ha dovuto rinnovare il centralino. Per problemi legati alla numerazione telefonica disponibile, questo ha comportato la variazione dei numeri telefonici rispetto quelli già indicati nelle cartelle che sono in corso di consegna in questi giorni.

I nuovi recapiti

Scusandoci per i disagi provocati all’utenza, riportiamo qui di seguito i riferimenti telefonici e gli orari di apertura al pubblico corretti:

Centralino 06.65043210, Servizio Multe 06.65043255, Pec: protocollo@cert.fiumicinotributi.it, Email: protocollo@fiumicinotributi.it

Orari di apertura al pubblico: lunedì – mercoledì – venerdì: 8.30 – 14.00, martedì – giovedì: 8.30 – 16.30 Eccezionalmente a partire dal 6 agosto – sabato: 9-12

ATTENZIONE: CONSIGLIAMO DI EVITARE L’ORARIO 10.00 – 11.30 IN QUANTO RISULTA ESSERE QUELLO DI MAGGIORE AFFLUENZA DEL PUBBLICO.

Ricordiamo inoltre che in caso di cartella esattoriale intestata ad altra persona (sia essa marito, moglie, figlio, figlia, etc..) è necessario essere muniti di delega redatta sulla fotocopia del documento dell’intestatario della cartella.

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy