Home Comunicati stampa Latina, acqua pubblica: comitato TAM contro Coletta

Latina, acqua pubblica: comitato TAM contro Coletta

Il Comitato TAM – Territorio Attivisti Movimento si scaglia contro il Sindaco di Latina Damiano Coletta. Il tema è quello, delicato, dell’acqua pubblica.

O siete civici, o cambiate nome in LPD

Stiamo assistendo da anni ormai alla frase ricorrente “è colpa di quelli di prima”, che viene posta a giustificazione delle inadempienze e degli errori dell’attuale giunta comunale. Ricordiamo le ultime votazioni per la Provincia di Latina, dove i civici, con una ben chiara idea di pubblicizzazione dell’acqua pubblica, hanno visto svanire la vittoria per la guida dell’ente di Via Costa, grazie (o per colpa) all’autocandidatura di Coletta insieme ad una frangia del PD che ha consegnato la vittoria al PD. Da poco per la votazione del CDA di AcquaLatina abbiamo assistito ad un accordo trasversale con la Lega (Mauro Carturan e la sua nuova giunta), e ha portato ad una elezione di rappresentanti di PD e FI. Non riusciamo a capire perché Latina, che ha un peso specifico importante nelle votazioni della Provincia e di Acqualatina, non riesce ad incidere e favorisce in ogni azione il PD. Non vorremmo pensare ad una strategia LPD. Per ultimo l’evento che si svolgerà a Caportiere venerdì 13 sull’acqua pubblica vede invitati i comitati dell’acqua pubblica di Brescia, ma non quelli di Latina ed Aprilia, che da anni si battono per la ripubblicizzazione e per le sanzioni che andrebbero imposte al gestore per i disservizi, mentre la visione partitica è di un riacquisto tramite l’accensione di un ulteriore mutuo, quindi ulteriore indebitamento dei cittadini. L’Acqua Pubblica è un bene di tutti, non solo di un orientamento politico ancora non ben definito. Non si capisce per quale motivo non sono stati invitati i sindaci civici di Aprilia, Bassiano e Sabaudia, che da sempre si battono per queste tematiche e che hanno proposto numerose proposte per il miglioramento del servizio e della ripubblicizzazione dell’acqua a favore dei cittadini e non del privato. Sindaco Coletta, se siete civici affrontate le battaglie con i civici, altrimenti cambiate il nome in LPD (Latina Partito Democratico), perché ogni vostra azione sta avvantaggiando solo loro”.