Home News Cronaca Ostia, ronde di CasaPound alla stazione: ‘Zona ostaggio degli immigrati’ (foto e...

Ostia, ronde di CasaPound alla stazione: ‘Zona ostaggio degli immigrati’ (foto e video)

Una trentina di militanti di CasaPound stanno “sorvegliando la stazione di Ostia dopo che alcune donne sono state aggredite e rapinate in questi giorni”. Guidati dal consigliere del X Municipio di Roma, Luca Marsella e indossando pettorine rosse passeggiano nel piazzale antistante la stazione spesso luogo di ritrovo di stranieri. “Da nord a sud le nostre stazioni sono diventate il simbolo del degrado – spiega Marsella in un video pubblicato sui social – ed oggi siamo in piazza perché non possono esistere zone ostaggio di immigrati. Vogliamo rappresentare una politica forte, che abbia il coraggio di rimpatriare questa gente: chi non ha casa e lavoro in Italia deve essere espulso. Qui – conclude Marsella riferendosi ad Ostia – i residenti stanno svendendo le proprie case ed i commercianti italiani chiudendo perché hanno paura. Noi siamo al loro fianco”.

Stiamo sorvegliando la stazione di Ostia dopo che alcune donne sono state aggredite e rapinate in questi giorni.Non possono esistere zone ostaggio di immigrati. Chissà se la sinistra avrà da ridire anche stavolta. Guardate e condividete il video.

Gepostet von Luca Marsella am Freitag, 11. Januar 2019