Home News EcoX Pomezia, Fucci non risponde e Mengozzi ‘interroga’ Zuccalà

EcoX Pomezia, Fucci non risponde e Mengozzi ‘interroga’ Zuccalà

E’ inevitabile che EcoX sia uno dei temi caldi di questa campagna elettorale a Pomezia. Dieci giorni fa, ad un anno  dal disastro EcoX, il candidato Sindaco del Centrosinistra Stefano Mengozzi si era rivolto pubblicamente all’ex Sindaco Fabio Fucci ponendogli quattro domande sulla gestione dell’emergenza e sulle scelte amministrative compiute. Soprattutto Mengozzi, sulla scia di quanto sostenuto in questi anni dai Comitati di Quartiere, chiede spiegazioni sulle 8500 tonnellate di rifiuti che ancora stazionano nel piazzale dell’EcoX. “In dieci giorni nessuna risposta è mai giunta da parte di Fucci – dichiara Mengozzi – in tanti ci chiediamo come mai non risponda….Se non ha nulla da temere”. Visto il silenzio e considerando le recenti dichiarazioni su EcoX dell’ex Presidente del Consiglio comunale e candidato Sindaco Adriano Zuccalà, le quattro domande vengono stavolta girate a lui. “Non cerchiamo polemica – precisa Mengozzi – ma solo risposte. Le aspettiamo noi, i cittadini e le associazioni. Speriamo Zuccalà risponda”. 

Le 4 domande ad Adriano Zuccalà:

1) Come mai non è stato convocato il tavolo dei Sindaco per condividere l’emergenza con i comuni vicini?

2) Dal giorno dell’incendio, da un anno ormai, 8500 tonnellate di rifiuti la cui natura è incerta, giacciono abbandonati. Lei è sicuro che non stiano inquinando la falda acquifera?

3) Dopo l’ordinanza e le diffide ad adempiere nei confronti della società EcoX, per quale motivo il Comune di Pomezia non hanno agito in danno come prevede la normativa vigente?

4) Il 4 gennaio sono scaduti i 30 giorni previsti dall’ordinanza sindacale (N°28 del 4/12/2017) per la bonifica del sito. EcoX non ha mai risposto. Come mai dal 5 gennaio stanziate solo ora i fondi che lei ha annunciato in campagna elettorale?