Connettiti con noi

Cronaca Pomezia

Pomezia a Sanremo Rock: il cantautore pometino Fabrizio Servidio vince e accede alle finali

Pubblicato

il

Fabrizio Servidio

Chi l’ha detto che i treni passano una volta sola? Il treno per Sanremo Rock passa ogni anno e Fabrizio Servidio è riuscito a prenderlo già per ben due volte e, questa volta, il treno l’ha portato dritto dritto alle finali.

Fabrizio a Sanremo

Difatti Fabrizio, in rappresentanza per il Lazio, ha passato le finali regionali svoltesi nella serata del 23 Luglio, accedendo così alle finali nazionali che si svolgeranno dal 5 al 9 Settembre 2022 al Casinò di Sanremo, con la Finalissima il 10 Settembre presso il Teatro Ariston, il maestoso palco noto al grande pubblico per l’annuale Festival.

Ma Fabrizio Servidio, ci tiene a precisare, non partecipa solo in rappresentanza del Lazio ma, soprattutto, anche della sua città nativa… Pomezia.

Proprio per questo, per ribadire fortemente il senso di appartenenza, nei giorni scorsi aveva chiesto, e ottenuto, un incontro con il suo massimo rappresentante, il Sindaco Adriano Zuccalà. A fare le veci del primo cittadino però, assente per impegni istituzionali, è stata la vice Sindaco, Simona Morcellini, nonché Assessore alla cultura, alla quale il cantautore ha consegnato copie omaggio, ovviamente anche per il Sindaco, del suo Album Discografico intitolato “SUONO ITALIANO”.

La produzione

Prodotto al FORWARD STUDIOS, con alcuni dei più grandi professionisti del panorama musicale: Maurizio Dei Lazzaretti (Drums), Mario Guarini (Bass), Carmine Simeone (Sound engineer), Nicola Costa (Guitars and arrangements), definito dalla commissione artistica sanremese “materiale di spessore artistico, culturale molto elevato ed originale” tanto da permettergli di arrivare tra i 9 finalisti di girone regionale, con 20.000 candidati, nonché attentamente esaminato e positivamente valutato da critici e penne d’autore quali… MOGOL. Un lavoro discografico che, attraverso note Pop-Rock, tocca temi sociali che spaziano dalle problematiche dei lavoratori, allo sfruttamento della prostituzione, all’abbandono degli animali ecc. tema, quest’ultimo, contenuto nel brano “Mi fido di Fido”, realizzato con la collaborazione di un altro Big della musica, “DinoKappa” che, unitamente al cantautore Servidio, ne ha firmato la paternità in SIAE.

Quindi, passando per i giovani, si arriva poi a parlare di loro “dei non più giovani”, almeno esteriormente. L’apice culturale, in termini musicali e non solo, viene toccato nel brano che da il nome all’album “CD” (Suono Italiano), ovvero una modesta personalizzazione “POP” dell’inno nazionale italiano, meritevole di tutta una discussione a parte ma che, per esigenze giornalistiche e per non appesantire troppo il presente articolo, vi rimandiamo a un’altra occasione, magari in eventuali future interviste, rilasciate dall’artista, proprio “da vincitore dell’edizione 2022 Sanremo Rock (Trend)”… chi lo sa! Quel che si spera però, restando con i piedi ben saldi a terra, è che quantomeno Pomezia… faccia il tifo per lui.

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy