Connettiti con noi

Cronaca Pomezia

Torvaianica, Lungomare Tognazzi. Troppi incidenti all’incrocio: petizione per avere una rotatoria

Pubblicato

il

Troppi incidenti all’incrocio tra via Arno, il Lungomare Ugo Tognazzi e la Via Litoranea che unisce Torvaianica a Ostia. Un incrocio pericoloso, su una strada che ha già visto molte vittime. Per questo sono state raccolte centinaia di firme affinché venga costruita una rotatoria che regoli la circolazione stradale in quel punto, costringendo le auto e le moto a rallentare. La petizione è stata inoltrata in questi giorni al sindaco di Pomezia Adriano Zuccalà, al vicesindaco di Città Metropolitana e al Direttore dell’Agenzia del Demanio e verrà inviata, non appena saranno concluse le operazioni di voto, al nuovo sindaco di Roma.

Troppi incidenti sul lungomare

I cittadini, prevalentemente del Villaggio Tognazzi, ma anche di Campo Ascolano e di Pomezia, nella loro petizione mettono in evidenza che “l’incrocio tra Via Arno, il Lungomare Ugo Tognazzi e la Via Litoranea non è regolato da alcun semaforo e spesso è teatro di frequenti incidenti anche di estrema gravità, talvolta mortali”. Ma non solo: “in prossimità dell’incrocio le automobili, non curanti del rispetto del limite di velocità di legge dei 50 kmh viaggiano a velocità elevatissima, complice il tratto rettilineo e l’assenza di opportuni sistemi di rallentamento della velocità costituiti da bande trasversali ad effetto ottico, acustico o vibratorio, ottenibili con opportuni mezzi di segnalamento orizzontale o trattamento della superficie della pavimentazione”. Il pericolo è tanto, non solo per gli automobilisti e i numerosi centauri, ma anche per i pedoni, visto che “in prossimità dell’incrocio vi è un attraversamento pedonale frequentatissimo da cui attraversano tutti i cittadini/utenti, in particolare minori, sia della località Campo Ascolano che conta oltre 5.000 abitanti che della località Villaggio Tognazzi in direzione spiaggia e viceversa”.

A tutto ciò si aggiunge il fatto che “da decenni l’incrocio non è opportunamente manutenuto sia per quanto riguarda la segnaletica orizzontale, scolorita in alcuni tratti e completamente assente in altri, che soprattutto per l’impianto di illuminazione stradale non funzionante, fatiscente e pericolante”. I promotori della raccolta firme ritengono però che la regolamentazione del traffico anche tramite impianto semaforico sia inadeguata a garantire la regolare circolazione del traffico e si rifanno a quanto già realizzato a poca distanza, ovvero le due rotatorie costruite su via Arno, all’incrocio con via di Pratica, nei pressi dell’aeroporto di Pratica di Mare, e quella sulla Litoranea, a poca distanza dall’ex Dazio, all’incrocio con via del Lido di Castel Porziano.

Petizione per una rotatoria al villaggio Tognazzi

Per questo – spiega i promotori dell’iniziativa – chiediamo l’adozione di una Rotatoria con annesso impianto crepuscolare di illuminazione notturna, che produrrebbe un forte rallentamento della velocità di percorrenza dell’incrocio da parte dei veicoli con conseguente riduzione del numero di incidenti e della loro gravità e, soprattutto, una minore pericolosità per l’attraversamento pedonale nonché una migliore e più fluida circolazione degli autoveicoli ed il ripristino della segnaletica ormai abbandonata da anni”. Alle tre firme iniziali sono seguite immediatamente quelle di centinaia di cittadini che hanno sottoscritto la petizione, stanchi di vedere incidenti in quel tratto di strada.

 


Di Tendenza

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it