Connettiti con noi

Anzio

Attacco hacker, ripristinato il servizio prenotazione vaccini anti Covid

Pubblicato

il

prenotazioni vaccino

Attacco hacker al sito della Regione Lazio, buone notizie per i cittadini che devono effettuare le prenotazioni dei vaccini contro il Covid. Con 24 ore di anticipo sulla tabella di marcia, è stato ripristinato nel Lazio il servizio di prenotazione dei vaccini antiCovid in tempi record (solo dal link prenotavaccino-covid.regione.lazio.it).

Vaccinazioni anti Covid: ripristinato il servizio

“É un segnale importante e ringrazio tutti i nostri operatori, compresa la parte informatica, che non si sono mai fermati. Nonostante le difficoltà derivanti dall’attacco hacker, oggi riparte la funzionalità del servizio che ha visto finora circa 8 milioni di prenotazioni tra prime e seconde dosi, e le conseguenti 7,1 milioni di registrazioni in anagrafe vaccinale regionale, dove sono state già registrate oltre 1.000 vaccinazioni della giornata odierna. La macchina vaccinale del Lazio riprende così a pieno regime verso il prossimo traguardo che consiste nell’80% della popolazione vaccinata.”, ha dichiarato l’assessore alla Sanità Alessio D’Amato.

Ripristino degli altro servizi

“In giornata ripartirà anche l’anagrafe vaccinale. Lunedì invece verrà attivato un sito regionale temporaneo che conterrà le informative ai cittadini e i servizi amministrativi, come ad esempio il Burl. Entro venerdì prossimo tornerà attiva la posta elettronica della Regione Lazio ed entro fine agosto l’attività di bilancio, i cui dati sono integri – ha dichiarato il presidente Nicola Zingaretti –  Le gare regionali sono già ripartite grazie alla collaborazione con la Regione Emilia Romagna, in attesa che entro i primi di settembre riparta la nostra piattaforma. Confermiamo che i servizi 118, 112, Protezione civile, Centro trasfusionale, Pronto soccorso e Pagamento bollo auto non sono mai stati interrotti. La Regione Lazio conferma che saranno rispettati i pagamenti sanitari di fornitori e stipendi e qualora fosse necessario sono già garantiti i pagamenti straordinari. Sono salvi oltre ai dati sanitari anche quelli legati al bilancio regionale, al genio civile e ai fondi europei Fesr. Nessun dato al momento risulta distrutto”.

Attacco hacker: dati sensibili al sicuro

“A differenza di quanto sostenuto da indiscrezioni di stampa il sistema regionale di sicurezza informatica è in aggiornamento continuo e viene costantemente certificato dagli organi competenti in ottemperanza alle misure di sicurezza più recenti – ha concluso Zingaretti –  Nel 2019 la struttura del Ced regionale è stata completamente ristrutturata sia dal punto di vista dell’architettura che della sicurezza informatica. Per quanto riguarda la dinamica degli attacchi e gli effetti che hanno prodotto al momento sono al vaglio e sotto il monitoraggio degli inquirenti e delle autorità competenti”.

I servizi offerti dalla Asl Roma 1

Contemporaneamente, la Asl Roma 1 si è attivata in maniera autonoma con un servizio temporaneo di prenotazione telefonica che risponde al numero 0677647714 che permette di riservare visite specialistiche o un esami. I residenti nei municipi 1, 2, 3, 13, 14 e 15 possono chiamare dal lunedì al venerdì dalle ore 8:00 alle ore 16:00 per fornire i loro dati e il tipo di richiesta. “Gli utenti – spiega la ASL – dovranno chiamare muniti di tessera sanitaria e prescrizione del medico di medicina generale. Gli operatori prenderanno in carico la richiesta e comunicheranno agli interessati la data e l’orario dell’appuntamento. Il servizio sarà operativo fino al ripristino del sistema regionale RECUP”.

 


Di Tendenza

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it