Connettiti con noi

Cronaca di Roma

Lazio-Feyenoord: la trasferta è vietata agli olandesi: ‘Divieto di entrare all’Olimpico’

Pubblicato

il

Stadio Olimpico

Erano arrivati a Roma nel 2015 per seguire la partita della loro squadra del cuore, il Feyenoord. Ma non si erano certo limitati ai cori e al tifo. No, avevano distrutto la fontana della Barcaccia, nel cuore della Capitale, tra lanci di bottiglie e auto danneggiate. Giorni terribili, un episodio segnato dalla violenza, tra fumogeni, bombe carta e un’intera città in preda al terrore e al panico, sotto scacco dei tifosi olandesi. Che poi sono stati condannati con pene fino ai 4 anni. 

Ora, a distanza di tempo, la Lazio dovrà sfidare il Feyenoord e l‘8 settembre è in programma la partita di coppa Uefa nella Capitale. Ma il prefetto non ha dubbi: lo Stadio Olimpico deve essere interdetto ai tifosi olandesi, per loro la trasferta è vietata. 

Cosa ha deciso il prefetto 

Per non ritornare indietro nel tempo, per evitare danni, il prefetto di Roma ha detto no all’arrivo dei tifosi olandesi, che non aspettavano altro. E cioè seguire la loro squadra del cuore e ‘sbarcare’ nella Capitale.

La vendita dei biglietti verrà bloccata, nessuno di loro potrà entrare nello stadio Olimpico. Chi ha già acquistato i biglietti potrà chiedere il rimborso alla società, ma nessuno potrà seguire la partita, in programma l’8 settembre, in diretta dall’impianto sportivo. Dovranno accontentarsi della televisione. 

Il piano della Questura 

Ora spetterà alla Questura di Roma, in ogni caso, organizzare un piano di sicurezza per evitare che i tifosi olandesi arrivino nella Capitale. Loro che, d’altra parte, hanno un solo obiettivo: lo Stadio Olimpico. 

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy