Home News Roma Meteo Roma: weekend di maltempo con possibili rovesci

Meteo Roma: weekend di maltempo con possibili rovesci

Meteo Roma Sabato 4 febbraio 2017

Meteo Roma: Cielo molto nuvoloso per l’intera giornata, con la possibilità di rovesci al mattino e nel pomeriggio. Leggero miglioramento nella serata, ma con i cieli che si manterranno comunque colmi di nubi.
Le temperature saranno stazionarie (sopra la media del periodo; estremi previsti +12/+16°c).

Meteo regione Lazio: Tempo instabile per l’intera giornata su tutto il territorio regionale, con i cieli che si presenteranno per lo più molto nuvolosi. Rovesci sparsi interesseranno a macchia di leopardo tutto il territorio, più intensi sul settore settentrionale e nelle zone interne a ridosso dei rilievi appenninici.
Le temperature saranno stazionarie o in leggero aumento; la neve cadrà solamente a partire dai 1800/1900 metri di quota.

Meteo Roma Domenica 5 febbraio 2017

Meteo Roma: Tempo instabile per l’intera giornata, con precipitazioni sparse e localmente intense.
Le temperature si manterranno stazionarie (al di sopra delle medie stagionali); clima autunnale.

Meteo regione Lazio: Tempo in deciso peggioramento su tutto il territorio regionale, a causa dell’arrivo di una nuova perturbazione da nord-ovest. Precipitazioni sparse e localmente intense interesseranno la regione a più riprese.
Le temperature saranno stazionarie; la neve cadrà a partire dai 1800/1900 metri di quota.

Previsioni Meteo Roma Lunedì 6 febbraio 2017

Ancora tempo stabile su tutto il territorio regionale, con rovesci sparsi (localmente intensi).
Le temperature saranno in leggera diminuzione.

Come anticipato nel precedente articolo previsionale dalla giornata di sabato, ma ancor più da quella di domenica, la nostra penisola verrà investita da un treno di perturbazioni nord Atlantiche, le quali si getteranno nel Mediterraneo apportando un deciso peggioramento delle condizioni meteorologiche, con piogge sparse sulle regioni centro-settentrionali e solamente dalla giornata di lunedì anche su quelle meridionali.

L’ingresso perturbato sarà causato dall’anticiclone azzorriano, che nei fallimentari tentativi di erigersi verso nord, avrà l’effetto di deviare la corrente a getto (anche detto flusso Atlantico) verso il Mediterraneo centrale.

Le temperature almeno fino alla giornata di lunedì si manterranno comunque piuttosto elevate per il periodo, con la neve che di conseguenza riuscirà a cadere sull’appennino centro-settentrionale solo a quote di alta montagna (1800-1900 metri); discorso completamente diverso invece per l’arco Alpino, dove si avranno nevicate diffuse fin sui 1000 metri.

Anche la prima metà della prossima settimana sarà con buone probabilità segnata da instabilità diffusa, con una possibile annessa diminuzione delle temperature, le quali si riporteranno di conseguenza nella media del periodo o leggermente al di sotto di essa.

Attenzione poi ad una possibile ulteriore diminuzione delle stesse intorno al 10 del mese, a causa di un afflusso più deciso di correnti fredde nord orientali.
Tuttavia vista la distanza temporale la situazione appare tutt’altro che definita e con possibilità realizzative ancora da verificare.

Per il momento è tutto, Meteo centro Italia augura a tutti un Buon fine Settimana – www.meteocentroitalia.it