Home News Cronaca Roma. ‘Basta rientrare in piena notte o all’alba’: spunta un cartello per...

Roma. ‘Basta rientrare in piena notte o all’alba’: spunta un cartello per i sacerdoti che violano il coprifuoco

«Pur essendo spiacevole, sono costretto a richiamare ai Reverendi Ospiti la necessità di rispettare coscienziosamente il coprifuoco imposto dalle Autorità Stata. Mi sembra oltremodo fuori luogo e pericoloso che vi siano rientri in Casa alle 0:30, 2:00 e 2:15 di notte. Il sottoscritto pur essendo molto disponibile, non è tenuto ad alzarsi in piena notte per soccorrere qualche confratello incappato nei rigori delle Forze dell’Ordine. Pertanto a chi capita, spetterà l’onere di dimostrare chi sono, che cosa facevano in giro in piena notte o verso l’alba. Grato per l’attenzione, saluto con cordialità». E’ gentile ma fermo, il richiamo fatto da Monsignor Battista Ricca, Direttore Casa del Clero di via della Scrofa, dove alloggiano diversi prelati che ultimamente sono stati fermati per controlli in orari vietati dal coprifuoco.

I sacerdoti hanno dovuto giustificare la loro presenza in strada alle forze dell’ordine, che hanno richiesto la conferma successiva al responsabile, Monsignor Ricca, il quale, dopo essere stato svegliato più volte nel cuore della notte per confermare la versione dei prelati, ha deciso di scrivere un richiamo per evitare altri episodi di violazione delle regole, evitando i residenti al rispetto del decreto in vigore sul territorio nazionale. La notizia è trapelata all’esterno, causando non poco imbarazzo tra i sacerdoti.