Connettiti con noi

Cronaca di Roma

Roma, furto all’ex calciatore Gianni Rivera: i ladri provocano un incendio e il colpo va “in fumo”

Pubblicato

il

furto gianni rivera

Un furto finito male quello ai danni di Gianni Rivera. E’ accaduto nella notte tra sabato e domenica, intorno alle 3.00, a Roma. L’ex calciatore nascondeva un forziere contenente diversi cimeli calcistici in un locale della Capitale, a pochi passi da Piazza Navona. Al suo interno si trovavano il trofeo Golden Crown, una targa del Milan club Gianni Rivera, una targa della Lega Nazionale Dilettanti, la maglia del Milan originale di Zlatan Ibrahimovic, oltre a circa 6.350€ in contanti. Il colpo però non è finito nel migliore dei modi per i ladri che hanno avuto un imprevisto con l’apertura della cassaforte sottratta all’ex giocatore. 

Furto a Gianni Rivera: colpo andato “in fumo”

Il furto è andato letteralmente in fumo. Quando i ladri hanno provato ad aprire la cassaforte utilizzando una fiamma ossidrica, la potenza del fuoco ha provocato un incendio. Le fiamme e il fumo hanno attirato l’attenzione dei residenti che hanno allertato le forze dell’ordine. Così i malviventi sono stati costretti a scappare. La loro fuga però è durata poco. Sono stati rintracciati dagli agenti della Polizia di Stato a bordo di un’auto parcheggiata nelle vicinanze del lungotevere Tor di Nona. Nella vettura erano presenti due uomini di origine albanese, uno di 29 e uno di  33 anni, e una donna. I due uomini sono stati arrestati per furto, mentre non è ancora chiaro il ruolo della donna nella vicenda. La sua posizione è ancora al vaglio degli inquirenti.

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy