Connettiti con noi

Cronaca di Roma

Roma, prima si sposano e poi la picchia: condannato gendarme del Vaticano

Pubblicato

il

No violenza

Roma. Ancora una terribile storia di violenza verso una donna. Condannato ad un anno ed otto mesi un uomo di 45 anni per violenze nei confronti della moglie. L’uomo era arruolato all’interno della Gendarmeria del Vaticano, il corpo di sicurezza che dipende dallo Stato della Chiesa. 

Leggi anche: Roma, pestano un uomo e compiono una violenza sessuale all’Eur: fermata una baby gang

L’incubo della donna 

Un vero e proprio incubo quello nel quale era finita la donna, vittima di violenza subito dopo il matrimonio avvenuto nel 2015. Discussioni, insulti e poi le minacce accompagnate dalle prime violenze: prima schiaffi e spintoni, poi i calci e pugni, in un’esclalation di violenza senza fine. Infatti, col passare del tempo le cose peggiorarono fino a quando la donna — anche lei alle dipendenze del Vaticano, nonché preoccupata per la sua stessa incolumità — decise di denunciare quanto era costretta a subire. Il suo fascicolo è arrivato in Procura e con esso è arrivata anche la condanna.  

La denuncia e la condanna

Un crescendo di violenze quello che è stata costretta a subire la donna, episodi sempre più frequenti e violenti, messi nero su bianco dalla denuncia ma documentati anche dai referti ospedalieri. Un incubo che è terminato quando la vittima si è rivolta alle forze dell’ordine, allontanandosi anche dall’abitazione domestica, diventata teatro di simili soprusi. Il suo carnefice è stato condannato. 

 

 

Nettuno, donna segregata in casa per tre anni: dal compagno ogni tipo di violenza

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy