Connettiti con noi

News Roma

Serie A, la Roma travolge l’Inter: è spettacolo Nainggolan

Pubblicato

il

Una Roma travolgente, guidata da un sempre più uomo-squadra Radjia Nainggolan, ha sconfitto a San Siro l’Inter di Pioli. Un 1-3 che riassume il predominio dei giallorossi sui nerazzurri, che hanno mostrato di non riuscire a combattere ad armi pari – per velocità e schemi di gioco – con la squadra di Mister Spalletti.
La Roma si ravvicina dunque alla capolista Juventus riportando il distacco a -7 e tiene a distanza il Napoli, sconfitto ieri.
La prima occasione della partita arriva all’8° minuto del primo tempo con Salah, che riceve da Dzeko e prova la conclusione sul secondo palo, respinta da Handanovic.
Passano solo 4 minuti e arriva il gol capolavoro di Nainggolan: Dzeko lancia al numero 4 giallorosso che, partendo da sinistra, vola verso il centro, salta Gagliardini e dal limite dell’area tira un potentissimo destro che si insacca in modo magistrale alle spalle di un attonito Handanovic.
L’Inter prova a reagire con Joao Mario, ma Manolas riesce a deviare.
Le due squadre si affrontano a viso aperto, ma sulla velocità sono i giallorossi a predominare e a sfiorare il raddoppio prima con Dzeko al 36°poi con Salah al 44°.
L’ultima azione del primo tempo è però dell’Inter con Brozovic: Szczesny è bravo a deviare in angolo.
Il secondo tempo inizia con i nerazzurri in attacco nel tentativo di rimonta: ci provano sia Joao Mario che Candreva, ma all’11° è di nuovo lui, Nainggolan, a lasciare il segno. A centrocampo si libera di un avversario, vola verso la porta avversaria e dalla distanza di 20 metri spara un destro violentissimo che supera a destra Handanovic, anche questa volta spiazzato dalla precisione e dalla potenza di Nainggolan. E’ lo 0-2 che confonde l’Inter e tele i tifosi sugli spalti di S. Siro.
Con il passare dei minuti la Roma si rilassa e i nerazzurri provano a riprendere coraggio tentando l’assalto alla porta difesa da Szczesny, sempre attento e preciso nei suoi interventi.
Unica pecca del portiere romanista al 36°: Perisic entra in area e crossa verso il centro, finendo sulla sinistra, dove Icardi è rapido a infilare in rete.
L’Inter si gasa, ma in campo sale il nervosismo a seguito di un normale fallo di gioco: Fazio e Murillo vengono entrambi ammoniti per proteste dall’arbitro che cerca così di riportare la calma.
Al 39° Dzeko, palla al piede, è in area pronto a calciare: Medel entra in ritardo e lo falcia. Rigore netto.
A battere un glaciale Perotti: tiro che sembra lentissimo come la partenza del giallorosso dal dischetto, ma che non perdona. Handanovic non ci arriva e la palla si va a infilare a sinistra del portiere nerazzurro.
La partita è ormai finita: l’Inter capisce di non poter più rimontare. Solo l’orgoglio fa tentare un assalto negli ultimi cinque minuti di gioco.
Ma il fischio finale, dopo 4 minuti di recupero, vede la pesante sconfitta dei nerazzurri.
Per la Roma una vittoria meritata, con una prestazione ottimale di tutti i giallorossi e, come già detto, magistrale da parte di Radjia Nainggolan, che con la sostituzione di De Rossi ha preso la fascia di capitano.
Azzeccate tutte le mosse di Mister Luciano Spalletti, che adesso – archiviata la partita con l’Inter – deve pensare al derby di Coppa Italia contro la Lazio.

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy