Home News Cronaca 80enne uccisa ad Ostia dal figlio: forse è stata murata viva, proseguono...

80enne uccisa ad Ostia dal figlio: forse è stata murata viva, proseguono le indagini

Emergono tragici particolari sul caso di Maria Grazia Cornero, la donna di 80 anni ritrovata assassinata in Via Ampisia a Casal Palocco, nell’abitazione del figlio. Tutto è partito da una telefonata, che inizialmente poteva far pensare a uno scherzo, ma che si è rivelata in tutta la sua brutale realtà: “Correte, ho ammazzato mia madre e ho nascosto il suo corpo nell’intercapedine di casa”. Questo il senso delle parole pronunciate da un uomo di 51 anni ieri mattina al numero unico delle emergenze 112. Immediatamente i carabinieri della Compagnia di Ostia e della Stazione di Casal Palocco sono intervenuti nell’abitazione dell’uomo, in via Amipsia, a Casalpalocco dove i militari hanno trovato effettivamente il corpo dell’anziana donna. La vittima, Maria Grazia Cornero, di 80 anni, era vedova e viveva in una villa insieme al figlio, che l’ha uccisa con almeno dieci coltellate, date con un oggetto contundente utilizzato inizialmente per stordirla con un violento colpo alla testa. Pare che l’uomo avesse aveva problemi psichiatrici e che in passato avesse litigato spesso con l’anziana mamma.

Ora però, nuovi particolari getterebbero un ulteriore velo inquietante sul caso: se è vero infatti che sarebbero state diverse pugnalate ad uccidere la donna, dall’altro l’esito delle indagini della scientifica rivelerebbe che, al momento dell’occultamento nell’intercapedine, la vittima potrebbe essere stata ancora viva. L’autopsia, disposta dal magistrato, servirà pertanto per stabilire l’effettiva causa, e quindi l’ora, del decesso.