Connettiti con noi

News

Agevolazioni fiscali ristrutturare un bagno

Pubblicato

il

ristrutturare un bagno

I bagni, che sono ambienti che tutti amiamo perché riusciamo a dedicarci del tempo per rilassarci sotto la doccia oppure per la cura della propria bellezza, hanno spesso bisogno di piccoli rifacimenti. Le ristrutturazioni edilizie oggi sono continuamente richieste.

Tante le case e appartamenti che hanno bisogno di avere un supporto per ripristinare la loro funzionalità originale. Purtroppo l’ambiente che è noto come “bagno” non è altro che un ambiente che spesso contiene una grande quantità di umidità e condensa.

Le ristrutturazioni si possono richiedere direttamente quando si ha bisogno di fare un restyling, rifare l’impianto idraulico o spostare i sanitari, ma anche per eliminare delle barriere architettoniche.

Si tratta quindi di una situazione che migliore la vita domestica, ma che ha un costo. Infatti tanti sono gli utenti che non si apprestano a fare questo tipo di lavoro a causa di problemi economici. Oggi con la facilità di accesso alle Agevolazioni fiscali ristrutturare un bagno, potete spendere pochissimo per un ambiente nuovo.

Cosa non è compreso nella detrazione

Contattando delle ditte specializzate è normale che ci siano tante cose che si devono capire e perfino cercare di valutare in un’ottica di costi e richieste. Un privato non è certo il soggetto che sa esattamente quali sono i servizi che si sono utili o i lavori da fare e non sa nemmeno le spese dei materiali da avere.

Si tratta quindi di una condizione che deve essere valutata direttamente con un professionista, cioè con una ditta edile specializzata. Infatti, leggendo degli articoli sulle agevolazioni fiscali che sono consentite per la ristrutturazione del bagno, è facile credere che tutti i lavori vengano effettuati con un risparmio. Cosa non vera.

Per esempio i sanitari, che sono poi la parte principale che costituisce la funzionalità del bagno, non hanno diritto ad un’agevolazione, non rientrano nei costi di ristrutturazione e di conseguenza si devono comprare a prezzo intero. Ci sono però tante imprese edilizie che possono proporre degli sconti al cliente presso dei rivenditori con cui collaborano. Quest’ultimo quindi effettua uno sconto che possa poi soddisfare il cliente.

Altre volte invece si possono semplicemente riutilizzare i sanitari esistenti, facendoli pulire, sanificare e riverniciare. Applicandoli poi nuovamente nel bagno al termine della ristrutturazione effettuata.

Possibile uno sconto in fattura immediato?

Ebbene, si! Tra le ristrutturazioni presenti notiamo che è possibile avere sia lo sconto con detrazione del 65%, che si applica poi sulla dichiarazione dei redditi, a cui si possono aggiungere degli interventi con sconto immediato in fattura del 50%! Come tinteggiatura, pavimentazione e idraulica.

Un utente ha quindi una maggiore possibilità di gestire il proprio denaro. Avendo una detrazione immediata si paga la metà subito e non si deve invece usare la detrazione. La detrazione avviene con un pagamento alla ditta edile di tutto l’importo del saldo della ristrutturazione e poi si avrà il denaro restituito solo nella dichiarazione dei redditi. Vero è che qui si ha una restituzione del denaro del 65%, ma che avviene in rate annuali nelle dichiarazioni dei redditi e che possono poi abbassare le tasse che un utente deve pagare.

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy